SaluteBeneComune

Concluso il progetto “Salute bene comune”

Brolo – Sabato scorso, con gli ultimi controlli sul cuore e sul diabete va in archivio la prima edizione di Brolo “Salute Bene Comune”, un progetto mirante alla prevenzione, voluto da Marisa Briguglio e da Vincenzo Princiotta, rispettivamente assessore e consigliere comunale. Soddisfazione per i numeri, i risultati, il gradimento dell’iniziativa. Si pensa già alla sua replica.

Tempo di bilanci, di progettazione e programmazione futura, ma anche di ringraziamenti a Brolo al termine dell’ultima giornata dedicata alla prevenzione.

Sabato passato infatti una cinquantina di brolesi hanno usufruito dei controllo gratuiti e preventivi relativi ai disturbi cardiaci ed al diabete, unendosi, statisticamente, agli altri mille controlli effettuati in circa un anno d’attività. Sabato scorso, infatti era questo l’ultimo appuntamento con la salute che rientrava nell’ambito del progetto “Salute bene comune “ voluto e organizzato dall’assessore Marisa Briguglio e dal consigliere Vincenzo Princiotta. Durante i controlli del “rischio vascolare” – racconta l’assessore – si è anche registrato, vista una fibrillazione “importante” in atto, il ricovero di un “giovane” anziano che sconosceva il “suo” problema. Poi il caso si è normalizzato, ma è la prova provata di quanto sia importante la prevenzione.

A condurre l’ultima sessione del programma è stata la cardiologa Angela Ciminio dirigente medico del “Sant’Anna Hospital”, centro di riferimento del S.S.N. per l’alta Specialità del Cuore di Catanzaro, che per la verifica dei dati e gli eventuali consigli si è a lungo intrattenuto con i brolesi che si sono sottoposti a questo controllo., dando prova di sensibilità umane e capacità di ascolto, che unitamente alla bravura tecnica, sono doti importanti in un medico.

La dottoressa è stata coadiuvata dal tecnico Antonio Salpietro del Pronto Soccorso di Patti, e per quanto concerne i controlli relativi al diabete, dalla dottoressa Maria Briguglio.

Oltre al controllo obiettivo sullo stato di salute dei tanti pazienti, è stata elaborata , con una serie di dati incrociati, anche statisticamente la tabella dell rischio cardiovascolare proiettandolo sui prossimi 10 anni.

L’assessore alle politiche sociali Marisa Briguglio – alla fine della lunga giornata di controlli, ha donato alla cardiologa un’attestato di riconoscenza, sottolineando come la sua prestazione si stata svolta in maniera assolutamente gratuita al pari di tutti gli operatori professionali che hanno partecipato a quest’iniziativa.

Marisa Briguglio, parlando anche a nome di Vincenzo Princiotta si è detta soddisfatta di quanto svolto, della partecipazione, dell’interesse, delle adesioni avute. Ha detto che è la prevenzione è davvero un “bene Comune” e che per la “sua” amministrazione è un punto fermo delle programmazioni future nei progetti in favore della famiglia, degli anziani, delle classi a rischio.

Vorrei ringraziare tutti, a partire da Irene Ricciardello, il sindaco, che ha creduto in quanto a lei da noi proposto, i medici e volontari e le associazioni che ci hanno sostenuto – ha affermato la Briguglio – al fine di poter portare avanti anche per il prossimo anno, mi auguro, questa iniziativa a sostegno della prevenzione – e ripetendo concetti già espressi in altre occasioni ha aggiunto – queste giornate vogliono sottolineare che la prevenzione delle malattie è non solo una responsabilità della società ma anche e soprattutto una responsabilità dell’individuo a custodire il proprio bene salute – concludendo – che questo progetto è stato creato allo scopo di aumentare la consapevolezza riguardo la salute, in quanto è necessario educare ad un corretto stile di vita fin dalla giovane età è fondamentale per costruire la salute degli adulti di domani”.

E alla fine sempre l’assessore alle politiche sociali di Brolo, ha voluto sottolineare la disponibilità di Maria Briguglio, “da medico e da sorella – ha detto, commossa, – quasi una grande amica, senza i suoi consiglio, il suo stimolo, la sua partecipazione, forse non avremmo colto questo successo condiviso e che che condividiamo tutti con i nostri concittadini brolesi”.

Tra i protagonisti di questo intenso programma rammentiamo:

Gli informatori scientifici Vittorio Giunchi e Cristian Villari  e il responsabile area della Sicilia della ditta farmaceutica  SOOFT, Michele Montalbano,  per aver aderito pienamente alla giornata di prevenzione brolese 2015 donando gli opuscoli informativi sul glaucoma e maculopatia per i pazienti.

La dottoressa Maria Briguglio di Brolo e il dottor Domenico Rizzo di Milazzo coadiuvati dal tecnico specializzato Eugenio Gatto della Biomed New di Palermo, che hanno caratterizzato con i loro interventi la prima giornata dedicata alla prevenzione e alla cura del GLAUCOMA e della MACULOPATIA.

L’Avis di Sant’Angelo di Brolo promotrice della giornata sulla DONAZIONE: SANGUE, ORGANI e MIDOLLO OSSEO

La Dottoressa Elisabetta Morini per la prevenzione sulla TIROIDE

La dottoressa  Francesca Sinagra  per gli esami dedicati alla SPIROMETRIA

La dottoressa Katia Sulfaro per gli esami oculistici

Il dottor. Carmelo Catena per i controlli relativi all’OSTEOPOROSI, coadiuvato nell’occasione dalla fisioterapista Laura Ricciardello

L’Associazione Vivere La Speranza Onlus – Paola Fricano, nella persona di Francesco De Simone, per l’operazione denominato “OTTOBRE IN ROSA” dedicata alla PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO

Ed infine la dottoressa  Cimino per la sezione dedicata al CUORE e DIABETE.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close