12242300_10153336121258282_1034082954_n

Il San Lorenzo resta al palo, vince l’F24

Messina – L’F24 aggancia il San Lorenzo, fermo al palo. Domenica storta quella vissuta dalle rossonere di patron Miracula al cospetto dell’F24 di Carmine Coppola (insieme in foto) che, in quel di Messina, ha la meglio per 6-2 nella quarta partita di andata del campionato di serie C di calcio a 5 femminile.

Ricca di occasioni la prima frazione di gioco, che vede le due squadre affrontarsi a viso aperto dando vita ad un match pieno di emozioni e che premia il cinismo delle ragazze di casa che concludono con un vantaggio di 3-0 su un San Lorenzo che sbatte due volte sul palo ed una volta sulla traversa. Da segnalare tra l’altro una brutta caduta di Lo Vano che a seguito di uno scontro col portiere avversario batte violentemente schiena e capo sul terreno di gioco abbandonando anzitempo la partita per effettuare gli accertamenti necessari presso l’ospedale Papardo. Assenza pesante che si aggiunge a quelle di Di Iorio, appiedata dal giudice sportivo, e di Delia, che per motivi personali non ha preso parte alla spedizione messinese delle aluntine.

Il secondo tempo sembra una fotocopia del primo, con l’F24 che va a segno altre tre volte e con il San Lorenzo che colpisce addirittura quattro legni, equamente distribuiti tra pali e traverse, sbaglia un calcio di rigore e riesce a gonfiare la rete solo in due occasioni, con i gol del capitano Alba Parafioriti e di Anna Morello. A latere, Mister Giuffrè ha avuto modo di sperimentare per la prima volta in stagione il portiere di movimento, una tattica sempre più in voga nel futsal. 6-2 dunque il finale di una partita corretta e che ha messo in risalto tante buone individualità che rappresentano uno spot per il movimento calcistico in gonnella.

Sconfitta sfortunata per le rossonere, che comunque sorridono perché Elisa Acefalo, ex calciatrice e attuale dirigente della squadra, è diventata mamma per la terza volta dando alla luce Gabriele per la gioia di papà Giovanni e di tutto il gruppo. Nelle altre sfide, Comiso-San Cataldo 5-7, Quisquinese-Sant’Isidoro 0-4, Rinascita Netina-Atene 0-10, Ragusa-Acicatena 2-4. Il San Lorenzo occupa la quarta piazza del torneo con 6 punti, al pari di Atene, F24 e Acicatena.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close