corelli

Conservatorio Corelli, tempo di esami e bilanci

Brolo – A due anni dall’ufficializzazione della convenzione tra l’Accademia Music Art di Patti/Brolo con il Conservatorio Statale “Arcangelo Corelli” di Messina, è tempo di esami e di bilanci dell’anno accademico 2014/15 che volge al termine. I piccoli musicisti hanno messo a frutto l’impegno e i sacrifici di un intero anno di studi affrontando brillantemente i primi esami di passaggio e di compimento periodo dei corsi pre-accademici, alla presenza di docenti di strumento del Conservatorio Statale peloritano. Nell’Aula Magna della scuola “L. Radice” di Patti sono state istituite quindi commissioni per gli esami di passaggio di pianoforte, sassofono, tromba, fisarmonica, clarinetto, teoria e percezione ritmica e pratica e lettura pianistica presiedute sia dai docenti ministeriali e sia dagli insegnati dell’Accademia. Gli esami di compimento periodo, invece, sono stati sostenuti nella sede del Conservatorio di Messina.

“Una grande soddisfazione per i ragazzi, le loro famiglie e per i docenti dell’Accademia”, spiega il Presidente Sergio Camuti, “uno stimolo per affrontare al meglio il nuovo anno accademico 2015/16 con lo stesso spirito ed entusiasmo. Dopo anni di attività la nostra Accademia ha acquisito maggiore autorevolezza e prestigio: con i corsi pre-accademici convenzionati, ossia i corsi nati con la nuova riforma dei Conservatori che struttura il percorso dell’allievo in periodi di studio e livelli di competenza preparatori al Triennio accademico di I livello, la nostra struttura è diventata un punto di riferimento di prim’ordine per tutti i giovani musicisti che intraprendono un percorso di studi professionale. Un grazie particolare alla Prof.ssa Pina Pizzo, Dirigente scolastico della L. Radice e V. Bellini che ospitano i corsi strumentali dell’Accademia”. “Due anni intensi condivisi con gli allievi e con tutti i colleghi degli altri strumenti, un lavoro incentrato sugli stessi percorsi di studio e sui programmi ministeriali indicati dal Conservatorio. Molti progetti per il nuovo anno accademico, come la nuova classe di Violoncello e il laboratorio di percussioni” descrivono i Maestri Milena Molino e Salvatore Gitto.

Bilanci più che soddisfacenti ancor più se si guarda all’intensa attività concertistica di livello internazionale dell’Accademia Music Art al fine di incrementare l’offerta culturale nel territorio: dal concerto del duo Amy White-Salvatore Gitto, clarinetto e pianoforte, e dal Ligea Trio con Gaetano Indaco  (pianoforte), Daniela Vinci (viola) e Salvatore Baronilli (clarinetto) fino al grande debutto del luglio 2014 dell’Orchestra fiati Tyndaris diretta dal M° Salvatore Ferrara. Nel 2015 abbiamo assistito invece alla rappresentazione in forma semi-scenica de “La Traviata” di Giuseppe Verdi, con i Maestri Antonella Trifirò e Moisés Carnecer, e alla preziosa collaborazione dell’Orchestra “Ritmo-live” della Prof.ssa Maria Grazia Armaleo. Da sottolineare le valanghe di premi vinti dai piccoli allievi nei concorsi internazionali e dalle loro esibizioni nei saggi-concerto stagionali.

Insomma, una realtà che nonostante le difficoltà socio-economiche dettate dai nostri anni, vuole credere nella musica, nei giovani e nella crescita culturale del territorio. I risultati incoraggiano più che mai. Buon anno accademico 2015/2016!

 

 

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close