Municipio_di_Capo_d'Orlando

Mancato pagamento stipendi precari. I Sindacati mettono in mora l’Amministrazione

Capo d’Orlando – Il Comune avrebbe incassato 800mila euro dalla Regione a settembre come copertura parziale del costo del personale contrattista in forza all’Ente ma non percepiscono stipendio da 5 mesi.

Le Organizzazioni Sindacali si vedono costrette ad intervenire, nei confronti di questo Comune, per lo stato di forte disagio che interessa il personale dipendente a tempo determinato (c.d. contrattista), economicamente gravato dalla mancata corresponsione degli stipendi. Così esordisce il comunicato stampa diffuso da FP CGIL, FP CISL e FPL UIL di Messina.

Sono accuse pesanti quelle lanciate dai sindacati soprattutto in relazione al mancato pagamento di 5 mensilità, da giugno a ottobre 2015, nonostante la regione ha già liquidato a settembre circa 800 mila euro. “Infatti, le mensilità arretrate già maturate e non ancora pagate, sono cinque (5) e vanno dal mese di giugno al  mese di ottobre 2015 , mentre  la Regione Sicilia , per l’anno 2015, ha già liquidato (nel mese di settembre) il 40% del contributo regionale (circa 800 mila euro), a parziale copertura del costo di tutto il personale contrattista in forza presso l’Ente. Inoltre, continua il comunicato stampa, tale irregolarità nei pagamenti degli stipendi, perdura oramai da più anni ed interessa quasi esclusivamente il Comune di Capo d’Orlando, nonostante le enormi difficoltà finanziarie di tutti i Comuni della provincia. Di contro, i citati dipendenti, con responsabilità, hanno sempre continuato a prestare la loro attività lavorativa. Pertanto, come Fp CGIL, Fp CISL e Fpl UIL, si chiede il rispetto di quanto concordato nei precedenti incontri con l’Amministrazione Comunale  (nel mese di giugno alla presenza anche dei capigruppo consiliari) al fine di pianificare e regolarizzare i pagamenti correnti e saldare tutti gli arretrati già maturati, considerando così, in ossequio alla legge ed al CCNL, il pagamento delle retribuzioni dei dipendenti – di TUTTI i dipendenti dell’Ente – come la priorità sulle disponibilità di cassa del Comune.

Quindi,  FP CGIL, FP CISL e FPL UIL di Messina, a tutela dei lavoratori METTONO in MORA l’Amministrazione Comunale chiedendo il tempestivo pagamento degli stipendi arretrati e la regolarità sugli stipendi correnti.

Crocè – Pizzino – Emanuele – Franchina – Calapai – Giliberto

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close