guardia-di-finanza1

Sequestrati 21mila prodotti pericolosi per la salute

Termini Imerese – In due distinte operazioni, le Fiamme Gialle della provincia di Palermo hanno sequestrato circa 21.000 articoli posti in vendita ma pericolosi per la salute dei consumatori.

In particolare, i finanzieri della Compagnia di Termini Imerese hanno controllato i prodotti esposti in un bazar della cittadina, riscontrando che molti di essi non avevano i requisiti previsti dal “Codice del consumo” a tutela della salute dei consumatori. La verifica è stata quindi estesa all’intero negozio, all’interno del quale sono stati trovati circa 20.000 articoli, tra prodotti per la cura della persona, giocattoli e bigiotteria, che non rispettavano i canoni di sicurezza. Pertanto, gli stessi sono stati sequestrati, unitamente ad alcuni capi di abbigliamento con marchi contraffatti.

I “baschi verdi” del Gruppo Pronto Impiego di Palermo hanno invece controllato un magazzino commerciale, sito nella via Lincoln del capoluogo, al cui interno erano esposti per la vendita beni che, oltre ad essere confezionati artigianalmente e con materiali di scarsa qualità, risultavano essere inseriti nella banca dati dei prodotti pericolosi, gestita a livello europeo e denominata RAPEX. Questa individua tutti gli articoli di consumo che presentano un grave rischio per la salute e la sicurezza dei consumatori, in quanto non rispondenti agli standard qualitativi della sicurezza e come tali potenzialmente nocivi.

Sono stati quindi sequestrati circa 1000 beni, consistenti in materiali elettrici di diversa natura, in particolare borse elettriche d’acqua calda, soggetti ad un elevato rischio di incendio derivante dal surriscaldamento delle guaine protettive.

Anche in questo caso, sono stati rinvenuti e sequestrati beni con marchi contraffatti, in particolare giocattoli.

Il valore complessivo dei beni ritirati dalla vendita ammonta a circa 40.000 euro e i responsabili degli esercizi sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per gli articoli contraffatti e segnalati alla Camera di Commercio per quelli pericolosi per la salute.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close