mercedes-intimidazione-barcellona-pozzo-gotto

Due auto in fiamme nel parcheggio del “Cutroni Zodda”. Appartenevano ad un medico e un’infermiera.

BARCELLONA P.G.- Appartenevano ad un medico e ad un’infermiera le due auto andate distrutte alle 4,30 del mattino all’interno del parcheggio dell’Ospedale Cutroni Zodda. Una Mercedes ed una Fiat Punto sono state avvolte dalle fiamme accanto al Pronto Soccorso. Sull’episodio indaga il personale del Commissariato di Barcellona Pozzo di Gotto che sta seguendo tutte le piste possibile, prediligendo quella dell’atto vandalico. A spegnere l’incendio sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Milazzo. Solidarietà ai due malcapitati proprietari dei mezzi è stata espressa da tutto il personale dell’ospedale. Anche Paolo Calabrò della Uil Medici ha espresso solidarietà e vicinanza al collega e all’infermiera vittime di un vile attentato, che avrebbe potuto avere ben più gravi conseguenze, in considerazione della vicinanza dell’ impianto di erogazione dell’ossigeno. “Quanto si è verificato – afferma Paolo Calabrò – è fonte di preoccupazione per il personale impegnato quotidianamente con abnegazione e spirito di servizio verso la collettività. Come già più volte segnalato, sarebbe doveroso da parte di chi ne ha autorità salvaguardare la sicurezza sul posto di lavoro dei dipendenti in un ambiente certamente difficile ed a rischio. Si auspica, infine, che in tempi brevi gli autori del vile gesto possano essere assicurati alla giustizia“.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close