patti_e_affari

Cessazione Immediata della misura interdittiva per Carmelo Zeus

Patti – Il Tribunale del riesame di Patti ha accolto il ricorso presentato dal legale Salvatore Cipriano per il suo assistito, il Ragioniere del Comune di Piraino Carmelo Zeus e ha dichiarato l’immediata cessazione delle misure interdittive nell’ambito dell’indagine avviata lo scorso Agosto e denominata “Patti e Affari”.

Cadono tutte  le accuse paventate per Zeus: nessun coinvolgimento nella vicenda “Patti e affari” dunque per il funzionario Pirainese, che viene descritto dal tribunale come “esente da accordi fraudolenti e nello svolgimento delle operazioni di gara ha tenuto una condotta regolare e corretta sin dall’inizio, in quanto avrebbe potuto escludere l’altra ditta presente in gara e non l’ha fatto“. Zeus tornerà  ricoprire il suo ruolo professionale all’interno dell’ente Pirainese.

A Zeus non era stato contestato alcun reato associativo nella vicenda incentrata su irregolarità nell’affidamento degli appalti nell’ambito dei servizi sociali, il funzionario era stato chiamato in causa per un presunto tentativo di “combine” della gara di affidamento del servizio di assistenza domiciliare anziani nel Comune di Piraino per l’anno 2012, ipotizzato sulla scorta di conversazioni intercettate tra terze persone.

Proprio il contenuto delle intercettazioni è risultato viziato, nello specifico trascritto erroneamente. Ciò era stato dibattuto dall’Avvocato Salvatore Cipriano in aula in sede di riesame e la sua tesi è stata positivamente accolta, abbattendo la misura interdittiva applicata.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close