alluvione giampilieri

Bandiera a mezz’asta in ricordo di Carmelo Ricciardello

Brolo – Brolo non dimentica. Questo il significato della bandiera a mezz’asta esposta stamani al Municipio di Brolo.

Tra le 37 vittime che ben 6 anni fa rimasero intrappolate nel fango a causa dell’alluvione di Giampilieri, anche Carmelo Ricciardello, il cui corpo non è stato mai ritrovato.

Una vera e propria bomba d’acqua quella che si abbattute sulla fascia ionica della Sicilia nord-orientale Un nubifragio, iniziato la sera del 1º ottobre 2009 e durato per tutta la notte fino al mattino del giorno successivo.

Così Brolo, ricordando quelle vittime, ricordando gli atti d’eroismo che si definirono in quella tragedia, si ritrova a piangere un amico che non c’è più.

Irene Ricciardello, il sindaco, ha voluto, far esporre la bandiera listata a lutto dal balcone del municipio. Un gesto importante di testimonianza e in mattinata ha parlato con i familiari di questo imprenditore-operaio, che si trovava proprio per “vendere” la sua professionalità, il suo talento, la sua onestà.

Brolo, allora rimase attonita, incredula, nell’apprendere di quella tragedia, e oggi si indigna ancora di fronte, pensando al caso del suo concittadino, alla burocrazia che ancora lega e intralcia, ritarda, tra sentenze e pronunciamenti, i provvedimenti del caso, le assicurazioni, lo sblocco delle attività, la ripresa di una normalità colma di assenze.

Ma oggi, lo sottolinea Irene Ricciardello è un giorno in cui vogliamo sopratutto ricordare un brolese, Carmelo – imprenditore sano e probo – che da lì transitava, tornando a casa dopo una giornata di lavoro, l’ennesimo sopralluogo tecnico per portare avanti un lavoro che amava, e inghiottito da quel mare di fango.

E quella bandiera è il segno tangibile di una Brolo che non dimentica.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close