Marinello

Marinello a Sport Park, racconta le prime impressioni della serie C silver

Capo d’Orlando – Reduce dalla bella vittoria della Irritec Costa d’Orlando contro Aretusa sul parquet di Siracusa, Roberto Marinello ha raccontato la gara ai microfoni di Radio DOC. Ospite della trasmissione sportiva Sport Park, la guardia napoletana ha risposto alle domande di Raffaele Valentino.

Roberto, un inizio positivo in una gara alla vigilia non facile.
“Vincere a Siracusa è stato importante, dopo il primo quarto giocato punto a punto, abbiamo preso ritmo e ad abbiamo allungato fino a +19”

Alla fine avete vinto 71 a 79, avete subito un tentativo di rimonta sul finale di gara.
“Nell’ultimo quarto ci siamo un po’ rilassati, ma alla fine la partita è stata sempre sotto controllo. Aretusa è una buona squadra, con due ottimi americani, in casa perderà poche partite”.

Avete giocato bene in attacco, qualcosa ancora da sistemare in difesa?
“Subire 71 punti in trasferta su un parquet caldo, con una tifoseria molto accanita, non è cosa da poco. E’ normale che dobbiamo lavorare ancora e migliorare anche nei meccanismi difensivi. In attacco abbiamo fatto bene, i punti sono arrivati da tutti: Antinori, Leonzio, sono stati incisivi, ma quest’anno il roster è composto da ragazzi che hanno tutti punti nella mani”.

Quali sono le principali differenze rispetto lo scorso anno?
“Quest’anno noto una maggiore costanza nelle prestazioni. Lo scorso anno avevamo la caratteristica di giocare bene e vincere contro le grandi e di soffrire con le cosiddette piccole. Proprio quelle partite ci hanno fatto perdere dei punti, anche se abbiamo raggiunto comunque i play off”.

Quali sono gli obiettivi stagionali della Costa d’Orlando?
“Lo ho già dichiarato, abbiamo una squadra che può e deve accedere alla fase nazionale. Ancora non sappiamo a quante squadre è riservato l’accesso, ma la Costa d’Orlando deve entrare nella seconda fase”.

Che opinione hai delle altre squadre?
“E’ un po’ difficile fare delle valutazioni ad inizio del campionato. Il torneo è regionale per cui di alcune squadre non sappiamo il valore reale. Cefalù è la favorita, seguire Patti, Palermo, Canicattì mi sembrano quelle più attrezzate, naturalmente insieme alla Costa”.

Sabato, la prima gara casalinga al PalaValenti.
“Alle 19;15 ci sarà la palla a due contro Sport Club Gravina, poi avremo due gare in trasferta a Licata e Sanfilippo. La partita di sabato è una incognita così come quella contro la ripescata Licata. Contro Sanfilippo dobbiamo stare molto attenti, lo scorso anno abbiamo vinto solo all’overtime. Cercheremo di fare sempre la nostra parte”.

 

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close