priolo_nomi

Priolo, anziano trovato morto in casa. Due fermi

PRIOLO – Svolta nelle indagini sul ritrovamento, ieri, nella sua abitazione di Priolo del cadavere del 93enne Sebastiano Liottasio, con profonde ferite alla testa. La polizia di Stato ha fermato i due presunti autori dell’omicidio (due pluripregiudicati) che sarebbe avvenuto per rapina. Il provvedimento della Procura di Siracusa è stato eseguito dalla squadra mobile. La morte dell’uomo potrebbe risalire alla notte tra domencia e lunedì ma è stato scoperto solo ieri da alcuni familiari che hanno poi avvertito il 113.

In manette sono finiti Francesco Garofalo, di 26 anni, e Angelo Sferazzo, di 42. Il corpo del 93enne pensionato è stato trovato ieri mattina nella sua abitazione di via Gargallo nel centro di Priolo, dove viveva da solo, dal nipote preoccupato perché il nonno non rispondeva al telefono. Era disteso nel letto in una pozza di sangue.

Secondo la polizia, intorno all’una di notte uno dei due fermati si sarebbe introdotto nell’appartamento da una finestra per una rapina che poi è finita male, mentre l’altro sarebbe rimasto fuori a fare il “palo”. Non è chiaro se il pensionato sia stato svegliato dai rumori, ma sembra che il bandito scoperto dall’uomo lo ha colpito con un ferro da stiro al volto e alla testa uccidendolo. Determinanti nelle indagini della polizia di Stato, coordinate dal procuratore Francesco Paolo Giordano, sono state le immagini delle telecamere di video sorveglianza nella zona. Domani sarà effettuata l’autopsia.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close