patti_e_affari

“Patti e affari”: liberi i 4 arrestati. Il 28 l’appello per i funzionari

Patti – La Procura di Patti fa dietro front e con la scarcerazione dei quattro soggetti raggiunti da Misura Cautelare Coercitiva, tornano in libertà,  a quasi un mese dall’inchiesta denominata “Patti e Affari”, le quattro persone ristrette ai domiciliari, ovvero: Michele Cappadona, Giuseppe Pizzo, Giuseppe Busacca e Salvatore Colonna. L’inchiesta punta su affidamenti illeciti nel settore dei servizi sociali nel comune di Patti.

I giudici del riesame hanno accolto le istanze della difesa, ma cosa ancora più da sottolineare, il rigetto dell’ipotesi di associazione a delinquere e frode in pubbliche forniture. Inoltre sono state attenuate anche le esigenze  riguardo l’ipotesi di turbativa d’asta.

Intanto, giorno 28 Settembre il collegio si pronuncerà anche sull’appello per le misure interdittive che riguardano i funzionari comunali di Patti Luciana Panassidi e Carmelo Zeus, non raggiunti da alcun provvedimento cautelare coercitivo, nè tantomeno sottoposti ad altri tipi di accuse di associazione a delinquere o frode.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close