commissione ambiente

La Commissione ambiente garantisce impegno per il territorio

MILAZZO – La Commissione ambiente del Senato, dopo la visita nel comprensorio milazzese con tappa alla Raffineria prima di un confronto con le varie componenti presso l’aula consiliare del Comune, garantisce massimo impegno per il territorio e un’attenta analisi della situazione riscontrata. Il primo momento è stato caratterizzato, appunto, dalla visita alla Raffineria di Milazzo per conoscere le strutture produttive e tutto ciò che è stato fatto fino adesso in termini di investimenti. Quindi, nell’aula consiliare del Comune, le audizioni di amministratori comunali e rappresentanti delle associazioni ambientaliste. Ad essere ascoltati dal presidente Giuseppe Marinello, dal vice Aldo Di Biagio e dai componenti Laura Bignami, Domenico Scilipoti e Bruno Mancuso, innanzitutto la rappresentante della prefettura, Maria Antonietta Cerniglia, quindi la dottoressa Teresa Romeo per l’Ispra, il presidente dell’Autorità portuale, Antonino De Simone e poi il sindaco di Milazzo e gli amministratori di San Filippo del Mela, Pace del Mela e San Pier Niceto. Assenti invece gli assessori regionali Luigi Croce e Vania Contraffatto e i vertici dell’Arpa. Alle audizioni hanno assistito anche i parlamentari della zona Tommaso Currò, Maria Tindara Gullo e Alessio Villarosa. Sia gli amministratori locali, sia soprattutto le associazioni ambientaliste hanno infatti messo in risalto tutta una serie di discrasie che oggi hanno determinato questa stato di “crisi ambientale”, così come riconosciuto anche dal decreto dell’Alto rischio varato dalla Regione nel 2002, ma rimasto sino ad oggi solo un foglio di carta. In particolare sono stati sottolineata l’inadeguatezza del sistema di monitoraggio, la mancanza di un Piano di risanamento e i rischi di nuovi insediamenti (su tutti il termovalorizzatore CSS alla Centrale Edipower).

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close