CAVALCAVIA: MAI APERTO ANCHE SE FINITO. LA MINORANZA INTERROGA


Ce ne siamo occupati più volte ma sembra che la verità sulla mancata apertura del cavalcavia, finito ormai da tempo, cominci a venire a galla. Secondo il verbale di collaudo effettuato da RFI, infatti, sembra che due siano i problemi che non consentono l’inaugurazione della tanto pubblicizzata arteria viaria. Il giunto, indicato anche dal sindaco Sindoni e l’avvenuta sopraelevazione, da parte di privati, durante il periodo di sospensione dei lavori del cavalcavia, a causa del sequestro dopo il crollo, di un tratto di muro di sostegno in cemento armato lato nord. Per quanto riguarda il giunto sembra che non sia stato il primo cittadino a intimare RFI di concludere i lavori entro 60 giorni per un importo di 20.000,00€ come dichiarato in conferenza stampa, ma siano stati gli stessi tecnici a garantirne la sistemazione entro 90 giorni. Per quanto invece concerne la questione relativa al muro di sostegno il discorso sembra un po’ più complicato soprattutto se si fa riferimento alla società che ha realizzato i due edifici sopraelevati dove prima esistevano due vere e proprie piccole casette ridotte a rudere. Ma questo è un capitolo a parte che non tralasceremo di evidenziare a breve.

Dunque per l’apertura del cavalcavia bisognerà ancora attendere ma qualche risposta il Sindaco dovrà pure darla ai consiglieri eletti nelle liste che appoggiavano Librizzi alla poltrona di sindaco alle ultime amministrative. Sanfilippo, Trusso, Micale e Gemmellaro hanno infatti presentato una interrogazione che vi proponiamo di seguito integrale.

Oggetto: interrogazione su mancata consegna cavalcavia.

I sottoscritti, Giuseppe Trusso Sfrazzetto, Gaetano Sanfilippo Scimonella, Salvatore Alessio Micale e Gaetano Gemmellaro, Consiglieri comunali dei Gruppi ” Librizzi Sindaco” e “Democratici per Capo d’Orlando“, premesso:
– che, con riferimento al mancato collaudo del cavalcavia, il Sindaco ha dichiarato che: “Il cavalcavia che collegherà via Finocchiaro Aprile e piazza Trifilò non si è ancora aperto perché c’è un giunto che ha causato la frattura dell’asfalto … abbiamo chiesto alla ditta di sistemare tutto entro 60 giorni con una spesa di 20 mila euro“;
– che, invece, dal sopralluogo é stata accertata anche “l’avvenuta sopraelevazione, da parte di privati, durante il periodo di sospensione dei lavori sopra citato, di un tratto di muro di sostegno in c.a. tra le sezioni 4 e 5 della rampa stradale di valle del cavalcavia (lato Nord)“;

quanto sopra premesso e ritenuto, interrogano per sapere:
– per quale motivo non ha fornito pubblicamente alla stampa tutte le motivazioni contenute nel verbale di sopralluogo;
– a chi sono addebitabili eventuali responsabilità e/o ritardi per la mancata consegna dell’opera al Comune;
– per quale ragione nel verbale è espressamente citata la sopraelevazione di un muro di sostegno da parte di privati e se la stessa ha determinato la mancata consegna del cavalcavia;
– in caso affermativo, se e quali iniziative intende avviare per appurare eventuali responsabilità da parte dei privati che hanno realizzato il predetto muro di sostegno.

Chiedono la risposta scritta e l’inserimento all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale. Si allega verbale del 6 dicembre 2011.

Giuseppe Trusso Sfrazzetto Gaetano Sanfilippo Scimonella Salvatore Alessio Micale Gaetano Gemmellaro

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close