depuratore

“Pagheremo i debiti al Consorzio ECO3”

Brolo – Sono state approvate le variazioni da apportare in via d’urgenza all’ultimo bilancio di previsione del Comune di Brolo, relativo all’esercizio finanziario 2012, in tal modo è stato istituito un adeguato capitolo di bilancio per provvedere alla liquidazione ed al pagamento delle quote dovute per l’esercizio 201,5 e quantificate, presumibilmente, in €. 199.600,00.

Fa un passo avanti, dunque, la querelle tra il comune di Brolo ed il Consorzio che gestisce il depuratore consortile dei comuni di Brolo, Piraino e Santangelo di Brolo, ovvero il cosiddetto Consorzio ECO3. Le somme maturate al 31.12.2012 saranno gestite dai commissari liquidatori del dissesto.

Lo scorso Giugno con una nota, il Consorzio Eco 3 diffidava il Comune di Brolo ad adempiere al pagamento delle quote dovute allo stesso per la gestione del servizio pubblico di depurazione dei liquami.Un atto che al tempo sollevò una polemica tra i comuni di Brolo e Piraino, interessando vari uffici, amministrazioni e competenze e con prese di posizione anche del sindaco di Sant’Angelo di Brolo e dello stesso deputato regionale Nino Germanà, e con il quale il consorzio evidenziava che il dovuto da parte del Comune di Brolo si quantificava  in €. 633.7 56,34 al 31,.1,2.2014.

Irene Ricciardello, sindaco di Sindaco allora disse: “Pagheremo i debiti al Consorzio ECO3. E’ preciso intendimento di questa Amministrazione attivarsi e predisporre I’approvazione di formale variazione di bilancio al fine di fare fronte a servizi locali indispensabili, quale quello in esame, ai sensi dell’art.250n, c. 2, del TUEL”. Precisando che il debito maturato al 31 .12.2012 deve essere inserita nella massa passiva in quanto debito correlato ad atti e fatti di gestione verificatesi entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello dell’ipotesi del bilancio riequilibrato (esercizio 2013), quindi di competenza dell’Organo straordinario di liquidazione e non già della gestione ordinaria della sua Amministrazione.

Ieri l’atto deliberati di assegnazione delle somme, che partendo da quanto sopra fa rilevare, altresì che nel bilancio di previsione 2012, ultimo bilancio approvato, non risultava la previsione di spesa necessaria per pagare la quota consortile a carico del Comune di Brolo.

La giunta ha anche dato atto che tali variazioni sono indispensabili in quanto è necessario aggiornare il bilancio per la gestione dei servizi locali obbligatori ed indispensabili, stante che nell’ultimo bilancio approvato manca del tutto l’adeguato stanziamento; assegnando al responsabile dell’Area Economico – Finanziaria  – la ragioniera Grazia Curasì – la somma di € 189.600,00 allocata all’intervento 1090405/1 del bilancio di previsione esercizio 2015.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close