guardia-costiera

Ferragosto sicuro, i consigli della Guardia Costiera

MILAZZO – Alla vigilia di Ferragosto, la Capitaneria di Porto di Milazzo interviene sulla questione falò, ricordando come gli stessi siano vietati dal Codice della Navigazione e dall’ordinanza balneare numero 32 del 2012. Sono infatti previste sanzioni per i trasgressori con un massimo di 2064 euro. Nell’ambito del Progetto Mare Sicuro, la Capitaneria ha inviato una nota ai Comuni ricadenti nella propria giurisdizione, sensibilizzandoli ad un controllo del fenomeno dei fuochi accesi sulle spiagge attraverso l’impiego di personale della Polizia Municipale. E’ stato, inoltre, richiesto alle Amministrazioni comunali un intervento successivo di pulizia straordinaria delle spiagge anche a tutela della pubblica incolumità. La stessa Capitaneria ha pianificato un incremento delle pattuglie a terra che svolgeranno un’attività di vigilanza e prevenzione. L’Autorità Marittima di Milazzo, nella consapevolezza dell’impossibilità di poter impedire totalmente il verificarsi del fenomeno in questione, ha comunque voluto dare una serie di consigli ai cittadini. Gli uomini della Capitaneria di Porto invitano tutti ad evitare di accendere i falò in spiaggia, se non si riesce in tale intento, allora si auspica che tale pratica non venga svolta da soli minorenni senza la presenza di adulti. La Capitaneria di Porto invita ad evitare di portare in spiaggia qualsiasi liquido infiammabile, ad evitare di utilizzare legna di provenienza sconosciuta e comunque colorata e/o trattata con additivi nocivi sia al contatto che all’inalazione o che presenti spuntoni o chiodi arrugginiti; ad evitare di stare troppo vicini alla fonte del fuoco e di buttare al suo interno qualsiasi oggetto soprattutto bottiglie di vetro o bombolette di qualsiasi genere. La Capitaneria di Porto invita al termine della serata a ripulire il tratto di spiaggia utilizzato soprattutto dai rifiuti prodotti che dovranno essere riposti negli appositi contenitori presenti nelle stesse spiagge o nelle strade adiacenti; diventa necessario spegnere i focolai rimasti evitando di coprire i carboni ardenti con la sabbia; è inoltre importante per chi usufruirà della spiaggia la mattina del 15 agosto, evitare di avvicinarsi ai carboni che sicuramente saranno ancora ardenti, con particolare attenzione per i bambini, evitando di avvicinarsi a qualsiasi cunetta o montagnola di sabbia che potrebbe nascondere una fonte calorifica ancora attiva.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close