marefestival_dillon-750x400

Marefestival, una grande festa del cinema

Salina – Nello splendido scenario delle isole Eolie hanno riscosso successo i film, i libri e le esposizioni presentate al Marefestival di Salina, dedicato a Massimo Troisi. Durante il festival, diretto da Massimiliano Cavaleri Cinema, arte, cultura e musica di livello e la presenza di personaggi di grande spessore del cinema italiano e internazionale, tra i quali l’attore amerciano Matt Dillon (nella foto in alto tratta da oggimilazzo.it insieme a Cavaleri), Sergio Castellitto, Serena Autieri, Valeria Solarino, Giovanna Finocchiaro, Sabina Guzzanti, Giovanni Veronesi, la madrina del Festival Mariagrazia Cucinotta. I protagonisti del cinema sono stati intervistati protagonisti dei CineCocktail curati coj molta professionalita’ dalla giornalista Claudia Catalli.

marefestival_dillon

Sergio Castellitto, che è stato premiato come gli altri con il premio Troisi e ha sottolineato il suo legame con l’isola: «Ho vissuto per tanti anni a Pollara e ho anche girato uno dei miei primi film Libero Burro; mio figlio Pietro è cresciuto in questo paradiso, battezzato nelle acque eoliane; è un piacere tornare in occasione di una manifestazione che porta tanto buon cinema in un luogo così magico e in ricordo del grande Troisi». Serena Autieri, che è stata molto apprezzata durante una sua esibizione canora all’hotel Ravesi a Malfa, parlando del cinema italiano ha ribadito: vive un ottimo momento e la commedia italiana riesce ancora a registrare buoni risultati al botteghino.

Molto interessante anche la mostra su “I mercati siciliani e l’Arte. Il significato antropologico del cibo da strada” del maestro Dimitri Salonia e di altri artisti della Scuola Coloristica Siciliana tra i quali Lidia Monachino di Tanja Di Pietro. Evidenziato anche il ruolo del cibo da strada, che riesce a tramandare importanti valori culturali, identitari ed etnici.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close