megafono11

LA TUA OPINIONE: “LA FURBATA DELLE RIDUZIONI NEI LOCALI”


Sono un ragazzo di 19 anni che ha sempre amato il divertimento e la musica, ma da qualche anno nota la POCHEZZA ED IL DEGRADO dei locali orlandini, che tentano solo di fregare il cliente. Lo scorso sabato, con altri amici, sono stato convinto ad andare a ballare nel luogo più “IN” della provincia (o almeno così si dice del JETLAG). Posso dirvi con grande convinzione che una sola cosa è sicura: la scarsa organizzazione e la poca serietà che lo caratterizzano o almeno, caratterizzano la serata del sabato. Adesso vi racconterò la mia esperienza con questo locale. Mi trovavo davanti al Jetlag con amici e la mia ragazza, tutti decisi ad entrare. Arrivati davanti alla loro maestosa entrata mi sono ritrovato a dover aspettare circa 20 minuti per motivi di capienza (questo è anche comprensibile), ma la cosa che più mi ha fatto rendere conto della loro disorganizzazione e cafoneria avviene poco dopo.

Arrivati alla cassa, io e la mia ragazza, mostriamo l’omaggio e la riduzione (erano le 2.00 circa). La loro risposta è stata: “Ragazzi non sono validi gli omaggi e le riduzioni a quest’ora” (cosa che ritengo ragionevole se solo fosse stato scritto nelle riduzioni o nell’omaggio che sia). Facendo notare al ragazzo alla cassa che nulla era scritto nei loro “biglietti”, ho soltanto ottenuto questa risposta: ”Sbagghiaru, si vo trasiri tu a paiari 18€ e la ragazza ta fazzu paiari 10€, non sbagghiammu nuautri ma sbagghiò a tipografia”. Che tradotto significa “Hanno sbagliato, se vuoi entrare devi pagare 18,00€ e alla tua ragazza faccio pagare 10,00€, non abbiamo sbagliato noi ma la tipografia”…  Ovviamente siamo usciti ed andati via.

Questo mio gesto non è dovuto al fatto di dover pagare l’entrata in un locale, ma alla “truffa” che hanno tentato di tendermi e alla cafoneria che hanno dimostrato. Ma stiamo scherzando ? La vostra cafoneria è alle stelle, un tuo errore te lo risolvi da solo o con chi lo ha commesso. “Sono un tuo cliente e da tale mi devi trattare”. Siete solo dei “furbetti” , ma la cosa che più mi fa ridere è che vi permettete di scrivere “E’ gradita l’eleganza”. Ora vi do un consiglio da un ragazzo al quale piace divertirsi: “Prima create un locale serio ed efficiente poi, se proprio volete fare la selezione, potete anche permettervi di scrivere una boiata del genere”. Il problema è che voi, non volete fare divertire le persone e creare qualcosa di alternativo, ma VOLETE SOLO FREGARE IL CLIENTE.  Questo articolo è solo di protesta , non vuole screditare nessuno ,ma fare ragionare i clienti su chi organizza questi eventi e sul loro scopo. Da premettere che questo “trucchetto“ sull’orario non è la prima volta che si verifica sempre nello stesso locale.

Angelo Velardi

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close