consiglio brolo

La minoranza attacca su Infotirrena

Brolo – Minoranza all’attacco. Non si placano le polemiche in quel di Brolo, con il gruppo di minoranza Per Brolo” che, tramite la nota stampa di seguito riportata attacca senza mezzi termine la giunta Ricciardello su Infotirrena e dissesto.

“Con l’ennesima Interrogazione che è stata costretta a presentare stamane, la Minoranza Consiliare prosegue il percorso di chiarimento sulla vicenda “Comune di Brolo/Infotirrena”.

La funzione di semplici “passacarte” assunta dal Sindaco Ricciardello e dell’onnipresente Vicesindaco Scaffidi Lallaro, iperattivo assessore delegato al Bilancio ed ai Tributi, risulta oramai del tutto evidente ed, apparentemente, indecifrabile.

Un atteggiamento che a nostro avviso appare difficilmente comprensibile alla luce degli interessi in gioco posto che, si parla, del bilancio di dieci anni di Concessione del servizio di accertamento e riscossione dei tributi Comunali, per decine di Milioni di Euro. Tenuto conto anche del fatto che trattasi di un rapporto già attenzionato tanto dagli Ispettori regionali quanto dalla Corte dei Conti nel provvedimento del marzo 2015.

Un atteggiamento di apparente distacco che diviene ancor più insopportabile alla luce della pretesa degli attuali Amministratori di ergersi ad improbabili paladini e garanti della legalità.

È per queste ragioni che con una lunga interrogazione (di ben 8 pagine) abbiamo evidenziato tutta una articolata serie di criticità ed, in particolare, abbiamo ritenuto opportuno evidenziare come – con riferimento all’attuale responsabile dell’Area Economico Finanziaria del Comune di Brolo – che “anche alla luce delle scarne risposte e risultanze documentali forniteci l’assunzione della dipendente a tempo determinato da parte dell’Amministrazione Ricciardello, successivamente “promossa” Responsabile dell’Area Economico Finanziaria (indi divenuta principale collaboratore del Vicesindaco) – GIÀ CONSULENTE INFOTIRRENA – presenta a parere degli interroganti evidenti profili di inopportunità, quantomeno sotto l’aspetto politico-amministrativo”.

A seguito della ricostruzione effettuata nell’interrogazione suddetta, abbiamo – tra l’altro – sollecitato la risposta del Sindaco con riferimento alle seguenti questioni:

– Se il Sig. Sindaco fosse a conoscenza dei rapporti lavorativo-professionali intercorrenti tra la Rag. Grazia Curasì e la società Infotirrena anteriormente o successivamente all’assunzione della stessa alle dipendenze del Comune di Brolo;

– Se e quali iniziative intenda assumere il Sig. Sindaco al fine di sgomberare il campo dalla sgradevole impressione che nella vicenda che riguarda InfoTirrena/InfoSicilia, la sua Amministrazione si stia limitando, per quanto ciò sia apparentemente inconcepibile, ad una inerte e supina accondiscendenza alle tesi della Concessionaria;

– Se non ritenga, nell’ipotesi della sussistenza di alcuna o peggio di tutte le fattispecie sopra ipotizzate, di dover provvedere, oltre alla immediata rimozione di tutte le potenziali situazioni di commistione e/o conflitto di interesse ipoteticamente ostative al compiuto accertamento dei fatti, anche a richiedere le doverose dimissioni del vicesindaco o quantomeno, ma soltanto in subordine, a privarlo dalle deleghe in atto.

Non appare secondario, infine, sottolineare che l’attività della predetta Funzionaria è stata, unitamente a quella del Revisore dei Conti, determinante ai fini della dichiarazione di dissesto.

Dichiarazione di dissesto che ogni giorno che passa, a prescindere dai profili di legittimità – come avremo modo di precisare pubblicamente nel corso della settimana – diventa a nostro avviso sempre più dubbia sia nell’an che nel quantum”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close