impastato

Martedì 7 luglio a Villa Piccolo una giornata per ricordare Peppino Impastato

Capo d’Orlando – Domani, martedì 7 luglio, con inizio alle ore 9 a Villa Piccolo, è in programma un incontro su “Le opere e i giorni” di Peppino Impastato, giornalista, attivista e poeta siciliano ucciso dalla mafia nel 1978 a Cinisi.

Per onorare questo martire della legalità, l’incontro a Villa Piccolo si svolgerà nel modo seguente:

Alle 9 è in programma la proiezione del film “I Cento passi” di Marco Tullio Giordana;
alle 11, un convegno-dibattito, alla presenza di Giovanni Impastato, fratello di Peppino e dei magistrati Vittorio Teresi (procuratore aggiunto di Palermo) e Nino Di Matteo (sostituto procuratore a Palermo), del quale si presenterà anche il libro “I Collusi” da lui scritto con Salvo Palazzolo (ed. Bur).

In mostra manifesti ed immagini di Peppino Impastato e dei suoi collaboratori. Saranno anche esposti alcuni dipinti realizzati dall’artista palermitano Danilo Maniscalco.

La cura ed il coordinamento generale dell’iniziativa è di Aurelio Pes, consigliere d’amministrazione della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella.

 “Uomo di straordinario coraggiospiega Aurelio PesPeppino Impastato iniziò la sua azione di contrasto alle cosche, motivandola con il culto della bellezza, del paesaggio non devastato dall’edilizia selvaggia e di conseguenza con il rifiuto categorico d’ogni forma di compromissione e ammiccamento fra gli organi istituzionali e il malaffare, di cui lo Stato è l’accezione più alta”.         

Significativa sarà la presenza d’un pubblico vasto e differenziato del messinese, e quella dei Sindaci dei Nebrodi.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close