CRISI NAZIONALE, NON PER I DEPUTATI REGIONALI SICILIANI… SENZA VERGOGNA


“Ma a fine mese, quanto ci costa un deputato siciliano?” Domanda che in molti per curiosità si saranno posti, andando alla ricerca di una risposta che però adesso non è più segreta. Anticipando che l’Ufficio di Presidenza ha stabilito che l’indennità parlamentare deve essere pari a 5.246,97 euro, sarete ben lieti di apprendere che i nostri Deputati regionali, sono gli unici in Italia a ricevere uno stipendio di 14.808 euro netti al mese, nonostante anche qui come accade a Roma, c’è chi dice vada calcolata la semplice indennità parlamentare. Lo stipendio di un parlamentare italiano è costituito in genere da tre voci: stipendio, diaria e rimborsi, che riguardano tutte quelle spese sostenute dal parlamentare per il rapporto tra lui e gli elettori,  spese accessorie per viaggi, spese telefoniche, spese sostenute per raggiungere la sede dell’assemblea …  Un consigliere regionale ad esempio che è residente a Cefalù incassa in più altri 1.107 euro mensili per il rimborso della trasferta. E cos’è che accade invece per tutti quei politici che abitano a Palermo e magari anche nei dintorni di piazza Politeama? Otterranno anche gli stessi vantaggi? Sì, avranno anche loro un rimborso, se pur dimezzato di 554 al mese. E a tutte queste cifre vanno anche aggiunti 4,178 euro per lo svolgimento del mandato, soldi che “dovrebbero” essere utilizzati per pagare dei collaboratori e invece troppo spesso sono girati solo in minima parte a portaborse arruolati con un tozzo di pane e la promessa di una candidatura. Facendo le somme a conti fatti un deputato regionale semplice intasca a fine mese 14,808 euro netti e cioè 177.696 euro l’anno. “Il costo della politica va commisurato al risultato” questo è ciò che per difendersi continuano a dire i nostri politici. Meritatissimi verrebbe dunque da dire, bravi, in fondo i molti protagonisti sgobbano e sgobbano per noi infaticabili dal 1° gennaio a San Silvestro e sappiamo producano molto. Ma tra loro per fortuna qualcuno con un po’ di coscienza c’è,  tanto da ammettere che poi, i conti non tornano e non è che si lavori poi … così tanto. Da queste parti la lotta agli sprechi deve ancora cominciare e … “ed io pago”!

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close