materia al comune

Il sindaco incontra i dipendenti comunali

Roberto Materia ha incontrato tutti i dipendenti comunali per un colloquio nel quale ha indicato le linee programmatiche di lavoro. “Innanzitutto tengo a precisare che le eventuali disfunzioni di cui è accusato il Comune non è responsabilità Vostra, ma dell’Amministrazione- ha affermato il neo sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto- Nonostante ciò, mi preme chiederVi un ulteriore sacrificio perché è essenziale, per il bene pubblico, iniziare bene. In questi primi giorni mi è capitato, con felicità poiché questo è il servizio dovuto alla Città, si rimanere in Comune sino a tarda notte per incontrare centinaia e centinaia di cittadini che sentono il bisogno di esternare i loro problemi. Tutelando quelli che sono i Vostri impegni orari, Vi chiedo di potere dare il massimo nelle giornate lavorative. Dobbiamo cambiare passo. Confermando la disponibilità del Sindaco e della sua Giunta nell’ascoltare e comprendere le esigenze dei dipendenti comunali tutti -come ad esempio quelle di un maggiore decoro dei luoghi di lavoro-, informo che in accordo coi Sindacati -a tempo debito e certamente non a breve scadenza- la macchina comunale sarà riorganizzata per aumentare gli standard produttivi per andare così incontro alle esigenze dei cittadini. Punto caro a questa Amministrazione è e sarà certamente quello dei precari. Ieri ad esempio ho incontrato nuovamente un responsabile Sindacale. Mi rendo disponibile sin d’ora ad incontrare tutte le sigle, assunto il fatto che non di rado i sindacalisti conoscono alcuni aspetti meglio degli amministratori. Di certo, a tale annoso problema l’Amministrazione prende l’impegno di trovare una soluzione. Altro tema focale sarà quello della comunicazione istituzionale, che al momento sostengo in maniera esclusivamente privata. Essa sarà il cardine di un nuovo approccio col Cittadino improntato alla trasparenza, in attuazione dei Principi Costituzionali che regolano l’efficacia dell’azione amministrativa. Bisognerà aprirsi alle nuove tecnologie ed informatizzare la macchina amministrativa. A ciò, sarà necessario avere un approccio maggiormente disponibile ai nostri utenti. I cittadini infatti, nel momento in cui pagano le imposte, sono in un certo senso nostri “clienti” ed hanno il diritto di poter ricevere dei servizi affidabili e celeri. Nei giorni scorsi ho chiesto ai cinque Dirigenti, che ringrazio, ed a tutti i Funzionari di redigere una prima relazione su quanto è stato fatto sinora e quando si intende fare. Ogni 30 giorni ci sarà una verifica amministrativa degli Uffici, come ogni 6 mesi ci sarà quella riservata ai vari Assessorati. L’Amministrazione non potrà più esimersi dal dare riscontri tangibili ai Cittadini che necessitano di risposte chiare. Tutto ciò è alla base di un nuovo percorso che porterà il Palazzo Comunale ad essere sempre aperto ai loro proprietari: i Cittadini tutti”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close