Via Vallonello 98

Aggiornamenti viabilità di via Vallonello

Sant’Angelo di Brolo – Non si sbilancia troppo il sindaco Caruso nella lettera di risposta al gruppo “Nuovi Orizzonti per Sant’Angelo”, che nelle scorse settimane aveva redatto una petizione per il ripristino del doppio senso di circolazione in via Vallonello.

Sant’Angelo di Brolo, 18 giugno 2015

Care concittadine, cari concittadini,

ho ricevuto la richiesta promossa dal gruppo “Nuovi Orizzonti per Sant’Angelo”, con la quale è stato richiesto il ripristino del doppio senso di circolazione nella via Vallonello. Premesso che l’Amministrazione, per rendere più agevole e sicura la viabilità nel nostro paese, non ha mai smesso di cercare soluzioni migliorative, é doveroso fare alcune precisazioni e ricordare il percorso che ci ha portati alla decisione di istituire il senso unico.

La prima ragione di quella scelta, peraltro sperimentale e per questo modificabile con maggiore facilità, é stata quella che nella via Vallonello, per la sua larghezza limitata, si verificavano continui ingorghi e spesso, i veicoli parcheggiati, durante le manovre venivano urtati. In tali circostanze, per trovare uno slargo che consentisse a due mezzi di potere transitare in senso inverso, si rendeva necessario percorrere in retromarcia alcune centinaia di metri. C’erano due possibilità: la prima era quella di continuare a fare finta di niente e lasciare il caos preesistente; la seconda quella di intervenire, anche quì con due opzioni: vietare il parcheggio per buona parte della via Vallonello, oppure istituire il senso unico. Noi abbiamo scelto la soluzione che crea minori disagi, soprattutto per i residenti della zona, che con la sosta vietata avrebbero dovuto parcheggiare in Piazza San Francesco di Paola o in altre aree, sempre molto distanti dalle loro case.

Come si vede, l’istituzione del senso unico non è un capriccio, ma nasce dal bisogno di coniugare la sicurezza, con il diritto al transito e alla sosta. Infatti, con la nuova viabilità, disponiamo di un discreto numero di parcheggi. Con il doppio senso sarebbe necessario eliminarne almeno la metà. Ovviamente, chi non abita in quella zona, questi disagi non li vive.

In ogni caso, come detto nell’incontro avuto con una delegazione del Gruppo “Nuovi Orizzonti per Sant’Angelo”, l’Amministrazione, con l’impegno dell’Assessore Guidara, ha allo studio soluzioni migliorative ed è sempre attenta alle idee e ai suggerimenti, da qualsiasi parte provengano, tenendo però presente che bisogna congiungere l’interesse particolare, legittimo, con l’interesse generale, altrettanto legittimo.

Cordiali saluti.

Sindaco

Basilio Caruso

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close