news_2820_Tribunale-patti

Pesanti condanne. 7 anni per Paolo Sottile, 3 per l’ex direttore delle Poste

Capo d’Orlando – 7 anni di reclusione per Paolo Sottile, 12mila euro di multa e interdizione perpetua dai pubblici uffici; 3 anni per Marcello Restifo, 8mila euro di multa con interdizione dai pubblici uffici di 5 anni. A questo da aggiungere il risarcimento danni nei confronti delle due vittime da decidere in separata sede e il pagamento delle spese processuali.

Queste le pesanti condanne emesse nel processo di primo grado che si è concluso oggi al Tribunale di Patti, Presidente Maria Pina Lazzara, Giudici Eleonora Vona e Vincenzo Mandanici, scaturito dopo gli arresti per usura in concorso avvenuti la mattina del 13 settembre del 2013 nell’operazione “Pecunia 2”. In manette finì Paolo Sottile 56 anni di Capo d’Orlando mentre al direttore dell’ufficio postale orlandino all’epoca dei fatti Marcello Restifo, 48 anni, venne emesso divieto di dimora successivamente revocato.

I due imprenditori, costituitisi parte civile, sono stati difesi dagli avvocati Ernesto Parisi e Antonio Todaro.

Nel corso delle indagini svolte dagli agenti del commissariato guidati dal dottor Giuliano Bruno, Paolo Sottile materialmente prestava denaro a tassi usurai con il 20% mensile e 240% annuo.

Secondo l’accusa il ruolo del direttore dell’ufficio postale Restifo era rivolto principalmente alla intermediazione. In un caso specifico pare che un imprenditore in difficoltà si sia rivolto al dirigente delle Poste per una richiesta di denaro relativo alla propria attività e questi lo avrebbe indirizzato proprio al Sottile che lo avrebbe potuto “aiutare”.

A Paolo Sottile, invece, vengono contestati due episodi che riguardano altrettanti imprenditori locali che una volta convocati in commissariato hanno confermato i sospetti delle forze dell’ordine.

Secondo l’accusa i prestiti iniziali erano di 3.000,00€ per a fronte di un assegno in garanzia di 3.600,00€ da corrispondere a fine mese. Il mese successivo se l’imprenditore non riusciva a restituire la somma scattavano ulteriori interessi raggiungendo addirittura il 240% in un anno.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close