paes piraino

Un altro finanziamento perso?

Piraino – Non si placano le polemiche a Piraino, dove già la settimana scorsa, il gruppo autonomo “Semplicemente Piraino”, a seguito dell’adozione della delibera di Giunta Municipale n°72 del 26/05/2015, aveva evidenziato il ritardo con cui l’Amministrazione Maniaci avesse operato in merito all’iter di redazione del PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile), alla luce del finanziamento ottenuto a tale scopo dall’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità – Dipartimento regionale per l’energia con il D.D.G n. 413 del 4 Ottobre 2013.

Ieri il gruppo consiliare capeggiato dall’Avvocato Salvatore Cipriano torna alla carica sull’argomento, chiedendo delucidazioni all’Amministrazione Maniaci sui motivi che hanno determinato il ritardo dell’assegnazione delle risorse stanziate dalla Regione Siciliana per la progettazione del PAES, nonché sull’attuale spendibilità o meno del finanziamento.

Infatti, sulla scorta della normativa vigente in materia, sembra doversi ritenere che la mancata trasmissione del PAES alla Regione entro il 31 gennaio 2015, come stabilito dall’Assessorato dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità, comporterebbe la perdita del finanziamento, con consequenziale onere del Comune di far fronte alle spese di progettazione con i fondi del proprio bilancio.

Ciò ovviamente implicherebbe un “doppio danno”: da una parte la perdita di somme già stanziate dalla Regione Siciliana a favore del Comune di Piraino e dall’altra il solito aggravio di spesa sui cittadini pirainesi, già fortemente vessati da una fiscalità comunale insostenibile.

Dunque nuovo finanziamento perso per Piraino?

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close