news_2820_Tribunale-patti

Condannato noto parrucchiere orlandino su denuncia del suo ex socio

Capo d’Orlando – Dopo le decisioni del giudice in sede civile, anche il giudice penale ha avuto modo di pronunciarsi nella vicenda relativa ad un noto esercizio di parrucchieria di Capo d’Orlando.

Lo scorso 8 giugno è stata infatti emessa la sentenza del Tribunale di Patti, Giudice dott.ssa Rita Sergi, che ha condannato un noto parrucchiere, Antonino Manasseri e la sua collaboratrice alla pena dei mesi sei di reclusione ed euro 500 di multa, oltre che al pagamento delle spese processuali, per il reato di appropriazione indebita aggravata.

Ad entrambi è stato infatti contestato di essersi illegittimamente appropriati della documentazione contabile, degli arredi, delle attrezzature, dei prodotti, degli incassi e della posta della società che il parrucchiere condivideva con la parte lesa.

I due sono stati condannati anche al risarcimento dei danni in favore delle parti civili costituite e cioè la precedente società, l’ex socio Fausto Mormino e Paolo Calderone, da liquidarsi in sede civile, oltre che al pagamento delle spese legali dalle stesse sostenute.

Nel contesto del medesimo procedimento, il Tribunale ha ritenuto responsabile del reato di minacce ai danni di Mormino altro imputato, Bucale Carmelo, condannato alla pena di euro 200 di multa, mentre ha mandato assolti lo stesso Bucale Carmelo, Spadaro Carmelo, Manasseri Roberto e Ricciardo Massimiliano dal reato di tentato favoreggiamento personale in concorso loro ascritto, con la formula perché il fatto non costituisce reato.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close