Irene Ricciardello

I finanziamenti della discordia: Irene Ricciardello risponde a Messina

Brolo –  Non poteva mancare la risposta del Sindaco di Brolo, Irene Ricciardello, alla rivendicazione di “paternità” da parte di Salvo Messina, l’ex sindaco brolese, in riferimento ad alcuni finanziamenti ottenuti dal Comune del Castello. I finanziamenti oggetto della rivendicazione riguardano la ristrutturazione dell’asilo nido e la scuola di Piana.

Sulla questione di questi due finanziamenti (in totale oltre 1 milione e 300 mila euro) credo si sia creata una inutile e strumentale polemica su eventuali meriti e/o demeriti – afferma il sindaco Irene Ricciardello – perché, a prescindere da tutto, quello che è importante è riuscire ad ottenere questi finanziamenti che servono alla sicurezza dei nostri bambini, alla collettività ed al nostro territorio. E’ doveroso spiegare – evidenzia – che si tratta di due finanziamenti con iter totalmente diversi. Il primo, da 450 mila euro circa, riguarda l’asilo nido. Uno è un finanziamento che era stato ottenuto, nel 2010, dalla precedente amministrazione, ma che da anni giaceva bloccato all’assessorato regionale per mancanza di alcuni documenti e della obbligatoria copertura finanziaria riguardante la parte spettante al Comune. Documenti ed impegni economici che il comune di Brolo dovrà coprire per circa 50 mila euro di fondi del bilancio. Oggi un onere gravoso per l’ente, lasciato languire con le casse vuote, che abbiamo prodotto e garantito. Di fatto – dice Irene Ricciardello – è questa amministrazione che ha sbloccando un finanziamento che altrimenti non avrebbe visto mai la luce. Ma questo poco importa. L’importante è il risultato ottenuto per la collettivitàL’altro finanziamento, più corposo, oltre 780 mila euro riguarda il completamento della scuola di via TrentoQuesto – dice la Ricciardello –  è stato ottenuto totalmente durante questa amministrazione. Che aggiunge: Personalmente oltretutto ho sempre ritenuto che i meriti dei finanziamenti per gran parte vadano attribuiti agli uffici che predispongono tutti gli atti e la documentazione necessaria, qui aggiungo anche il lavoro propositivo fatto dall’assessore Bonina e dal consigliere Gentile, ma se l’ex sindaco Messina ci tiene tanto ad essere ringraziato lo faccio volentieri e pubblicamente ma al tempo stesso gli domando se insieme ai finanziamenti ottenuti ha voglia di prendersi anche i meriti e la responsabilità di tutti i mutui contratti durante la sua amministrazione? Oppure conosceva bene solo i finanziamenti che dovevano giungere e i secondi invece li sconosceva?

Nel dibattito interviene anche il vicesindaco Gaetano Scaffidi:

Anch’io vorrei chiedere una cosa al “cittadino” Salvo Messina, e cioè se per caso si è documentato e sa che per poter sbloccare il finanziamento dell’elipista questa amministrazione sta tentando di acquisire al patrimonio dell’ente tutta la bretella autostradale, altrimenti viste le prescrizioni del Cas e dell’Anas quell’opera non potrebbe mai realizzarsi?” Eppure era stata sbandierata come cosa fatta dalla sua amministrazione. E lo sa il signor Messina che giovedì prossimo verrà al Comune una commissione regionale per valutare lo stato di finanziamento della Zona industriale PIP (Piano per Insediamenti Produttivi). Questo Comune, i suoi artigiani, la collettività rischiano grosso. Infatti tutti rischiamo seriamente di perdere, anzi dover rendere indietro il finanziamento – sarebbe il classico fine dei giochi -, semplicemente perché durante la sua sindacatura sono incredibilmente scomparsi e/o utilizzati per altro oltre 800 mila euro di quel finanziamento. Si prenda quindi pure i “meriti” che vuole ma si assuma anche le responsabilità di tutto questo.. perché non credo che lei, che sapeva tutto e di tutti, non aveva cognizione di quello che accadeva negli uffici durante la sua gestione amministrativa.!!

Insomma tra paternità rivendicate, finanziamenti, responsabilità, meriti e demeriti la polemica è servita. A Brolo l’estate si pregusta “torrida”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close