infiorata-2

Infiorata tra fede e arte

S. PIER NICETO – In corrispondenza con la festività religiosa del Corpus Domini, il paese di San Pier Niceto per tre giorni si trasforma in un tappeto ininterrotto di fiori, essenze naturali, colori e profumi dal fascino antico, con strade e viuzze rese vive dalla presenza di un numero incalcolabile di visitatori che giungono da ogni parte della Sicilia e dal Sud Italia

La manifestazione si articolerà in varie fasi: la preparazione dei materiali naturali, la raccolta dei fiori, la separazione dei petali dalla corolla, i disegni e la posa in opera dei tappeti floreali in terra il completamento dell’Infiorata ed, infine, la processione del Corpus Domini. Per la manifestazione, San Pier Niceto diventa tappeto di lode al Creatore che, sotto forma di pane, si dona a noi passando per le strade del delizioso paese collinare, tra una corte di coperte ricamate pendenti dai balconi.

Fede, arte, tradizioni: questi gli ingredienti nell’ormai rinomata “Infiorata artistica sampietrese del Corpus Domini”. Il recupero di questa splendida tradizione popolare del ‘700, è sopravvissuta nell’usanza di cospargere di rosmarino, ginestra e petali di fiori le strade lungo le quali si snoda la processione con Gesù Eucarestia.

L’Infiorata del Corpus Domini, caratterizzata dall’impiego infaticabile di uomini, donne e bambini che nel progetto comune di recuperare le tradizioni, sentono l’orgoglio di appartenere ad una comunità vitale e che si avvale della collaborazione di Associazioni, Accademie, scuole e maestri infioratori impegnati nella realizzazione di splendidi quadri figurativi i cui soggetti derivano dall’iconografia cristiana. Nata come sentimento di fede, l’Infiorata giunta alla XVIII edizione è diventata anche un evento culturale e religioso suggestivo ed emozionante, conosciuto anche oltre i confini della Regione, che ha raggiunto i numeri per entrare nel circuito degli itinerari artistici della Sicilia: gloria di fiori e di colori, che vanno dal bianco ai toni più intensi del porpora, passando attraverso tutte le sfumature del rosa, e ancora dal giallo, all’arancio, al verde. Durante l’ Infiorata  vengono abbelliti anche i suggestivi quartieri,  da la possibilità a migliaia di turisti di osservare il chilometrico tappeto floreale, di visitare il patrimonio storico – artistico e naturalistico e di gustare i prodotti enogastronomici locali. L’Amministrazione Comunale ha deciso di organizzare eventi culturali collaterali all’Infiorata. Visto dal piede della salita, il tappeto così sapientemente creato si mostra come una distesa variopinta e istoriata, che lo sguardo abbraccia improvvisamente e totalmente. Chi non ha mai visitato l’Infiorata del Corpus Domini difficilmente riesce a percepire la magnificenza e lo splendore di un evento in cui arte, fede popolare e tradizione convergono e si fondono: magie di colori, splendore di corolle e leggerezza di petali eleganti e frastagliati, vellutati e corposi, uniti a creare forme aggraziate in contrasto cromatico, alla ricerca di armonie compositive e fregi d’arte. Tutto ciò per stendere un tappeto ricamato coi colori della natura a gloria del Creatore. Nell’infiorata artistica del Corpus Domini i tappeti barocchi si alternano a quadri realizzati da artisti secondo il tema religioso prestabilito: “Maria, Donna Eucaristica”

Un impegno che coinvolge a pieno ritmo l’assessore al turismo e spettacolo Rocco Maimone «La nostra Infiorata- dichiara Maimone- è fra le più lunghe del mondo, nella quale vengono abbelliti i nostri suggestivi quartieri. Questa manifestazione richiama migliaia di turisti e lascia un segno indelebile nella mente di chi viene a visitarla”.

Per il sindaco dr. Luigi Calderone, è un onore potersi complimentare con tutti i suoi concittadini per l’incommensurabile  impegno e la collaborazione dimostrata. «Non vi è dubbio che l’Infiorata ha il pregio di unire, di far socializzare e di far incontrare tante persone che hanno lo stesso obiettivo che è quello di collaborare per rendere belle le strade del  paese per il passaggio di  Nostro Signore”.

L’Amministrazione Comunale ringrazia la Regione Siciliana, le forze dell’ordine, l’arciprete sac. Gianfranco Centorrino, il Presidente dell’Associazione la Fenice Dott. Peppuccio Donia e tutti i componenti dell’Associazione dei maestri infioratori, i sampietresi, i dipendenti comunali, e le aziende private che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione.

 

Il Programma:

Sabato

ore 16:00 Infioratori sampietresi a lavoro lungo il Corso Italia

ore 20:00 Inaugurazione dell’Infiorata Artistica

ore 22:30 Notte Infiorata con fiori, luci, arte, musica, sapori e tradizioni

Domenica

ore 10:00 quartieri infiorati,

ore 11:00 Celebrazione della Santa Messa

ore18:00 Celebrazione della Santa Messa

ore 19:00 Processione Eucaristica del Corpus Domini per le vie del paese.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close