porto-624x300

Sequestrata nave turca con 12 tonnellate di hashish

E’ giunta al porto di Palermo, scortata da mezzi navali e aerei della Guardia di Finanza, la motonave turca “Meryem”, bloccata nel pomeriggio di ieri in acque internazionali a ovest di Trapani e carica di sostanze stupefacenti.

Le operazioni di abbordaggio in mare sono state condotte, dopo un’attenta attività di osservazione a distanza svolte anche da mezzi aerei, dagli uomini del Comando Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pratica di Mare, che hanno impiegato in tale operazione due pattugliatori e un guardacoste, nonchè un aereo ATR 42.

Una volta messa in sicurezza, l’imbarcazione è stata condotta nel porto del capoluogo di Regione, dove sono intervenuti i militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo per le perquisizioni ed il sequestro dello stupefacente.

L’attività ha permesso di rinvenire nella stiva circa 400 colli, ciascuno del peso di circa 30 chilogrammi, di hashish.

I 10 membri dell’equipaggio sono stati arrestati.

L’operazione è stata possibile grazie alla collaborazione internazionale tra II Reparto del Comando Generale Guardia di Finanza, Direzione centrale per i servizi antidroga, Ce.Clad. e Ocrtis francesi con il supporto di Europol, Guardia Civil Spagnola, Maoc di Lisbona, Autorità marocchine, turche ed Agenzia Antidroga Egiziana (ANGA).

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close