ANCORA UN CAPODANNO DA DIMENTICARE PER GIOIOSA MAREA


Qualche hanno fa, il 31 dicembre, una forte mareggiata portò via il ritrovo “Lo Chalet” spazzando gran parte della spiaggia. Due giorni fa, alle 14.50 circa, enormi massi si sono staccati dal costone sovrastante la SS 113 ostruendo, di fatto, ancora una volta, la strada che collega Gioiosa Marea a Patti. Soltanto per puro caso al momento del crollo della collina è stata evitata la tragedia. La pericolosità di quel tratto di strada rimane ancora molto alta e, nonostante i controlli dell’Anas, torna inesorabile lo spettro dell’isolamento per i Gioiosani. Uniche strade di collegamento per raggiungere Patti sono l’autostrada Brolo-Patti e la provinciale Gioiosa-Galbato-Patti. Dalle foto realizzate da Alessio Forzano di www.gioiosani.it è possibile notare la gravità della situazione che ha di certo reso meno felice questo inizio anno per gli abitanti del centro tirrenico.

Come si legge dal sito www.gioiosani.it, voce della comunità di Gioiosa Marea, “assolutamente necessario ed urgente l’intervento dei rocciatori, anche per permettere l’allegerimento della carreggiata che potrebbe non sostenere un carico cosi eccessivo”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close