Costa ortona finale

Costa-Ortona 73-79, congedo biancorosso a testa altissima

Capo d’Orlando – Finisce con una sconfitta a testa altissima la prima stagione in C Nazionale dell’Irritec Costa d’Orlando, che nell’ultima giornata del Girone F della seconda fase del torneo si arrende al “PalaValenti” di Capo d’Orlando per 73-79 alla corazzata Ortona dopo una partita divertente e costellata di parziali e alti e bassi da ambo le parti.

Costa senza Vazzana, in borghese, che in quintetto schiera Crisà, ospiti alla ricerca del sesto successo su sei uscite in questa fase finale. Inizio gara in equilibrio, con Fazio che apre le danze per i padroni di casa e Ortona che tira bene da fuori.  Dopo un primo piccolo break abruzzese, i paladini mettono il muso avanti con Rodriguez sul 12-10 e con il gioco di squadra imbrigliano la corazzata di coach Sorgentone, che resta però sempre in partita. Una tripla allo scadere di un positivo Fazio regala alla Costa il primo round, dopo 10′ è 22-18 per i siciliani.

Ad inizio secondo quarto i padroni di casa cercano di scappare via grazie alla bomba di Marinello. Ortona, però, dimostra di essere squadra di grandissimo livello e con un parziale di 4-12, chiuso dalla conclusione dalla lunga a bersaglio di Brown, riprende in mano le redini del match al 15′, ritornando avanti 29-30. Gli abruzzesi alzano il ritmo e con la tripla di Gialloreto concludono il primo tempo sopra di 7 lunghezze nei confronti di una combattiva Costa, 32-39.

Nel terzo quarto la compagine abruzzese innesta il turbo e, complice un parziale di 2-9, prende il largo, toccando il +14 (37-51) e costringendo coach Condello al timeout per arrestare l’emorragia biancorossa. La reazione orlandina, però, tarda ad arrivare. Sono anzi gli ospiti a continuare ad allungare, chiudendo il terzo periodo sopra di 19 punti (43-62) grazie al canestro di Agostinone che sembra mandare i titoli di coda di una gara che ha invece ancora molto da raccontare.

La Costa ha infatti un cuore enorme e, a sorpresa, rientra di prepotenza in partita. La “remuntada” paladina inizia con un canestro di Fazio e si conclude con quello di Dominguez: in soli 3′ e mezzo i padroni di casa mettono insieme una serie di giocate offensive e difensive di qualità, spostando tutta la pressione sulle spalle di Ortona che, dopo una partita condotta egregiamente, si ritrova sopra di soli 6 punti (61-67) con davanti ancora 4’18” da giocare. Nuovamente Domiguez porta i locali addirittura sul -4 (68-72) con un gioco da tre punti a 2’13” dal termine ma la forza e l’esperienza di Ortona alla fine hanno la meglio, con gli ospiti che si impongono 73-79 dinnanzi ad una determinatissima Costa.

Nonostante la sconfitta, per l’Irritec Costa d’Orlando il congedo dal proprio pubblico ha un sapore dolce. La stagione biancorossa è più che positiva e raggiungere la fase finale di C Nazionale da matricola è un risultato di grande rilievo. Le basi per un futuro roseo a 360 gradi sono state costruite dalla società paladina, che continuerà a portare avanti un progetto ambizioso e stimolante. La We’re Basket Ortona può invece continuare a festeggiare la promozione in Serie B, giunta con un percorso netto durante la seconda fase del torneo. A Capo d’Orlando si brinda insieme, lo sport è soprattutto questo.

Costa Ortona saluto

Irritec Costa d’Orlando-We’re Basket Ortona 73-79

Irritec Costa d’Orlando: Micale, Sgrò 9, De Lise 2, Rodriguez 9, Nici DNP, Crisà, Antinori 6, Fazio 19, Dominguez 13, Marinello 15. Coach: Giuseppe Condello.

We’re Basket Ortona: Di Carmine 10, Gialloreto 19, Brown 16, Diomede, Munjic 4, Musso 6, Agostinone 7, Gattesco 6, Comignani, Martone 11. Coach: Domenico Sorgentone.

Parziali: 22-18; 32-39; 43-62; 73-79.

Arbitri: Luca Massari di Ragusa e Sebastiano Tarascio di Priolo Gargallo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close