Atletica: morta a 44 anni Annarita Sidoti, oro marcia

Addio ad Annarita Sidoti

Gioiosa Marea – Si è spenta oggi dopo una lunga e travagliata malattia Annarita Sidoti, 44 anni, campionessa della marcia. La Sidoti, gravemente malata sin dal 2009, lascia il marito e tre bambini.

Annarita Sidoti è stata una delle più grandi atlete italiane, più volte campionessa mondiale: a Spalato nel 1990, a Budapest 1998, oro mondiale sulla pista di Atene, nel 1997. Una presenza da record nella marcia italiana: 47 volte in azzurro, tre partecipazioni olimpiche e ben sei mondiali guadagnati.Chi non la ricorda allenarsi duramente sulla statale 113? Piccola, esile, minuta, ma con una carica e un’energia inestimabili, immagazzinate in quel piccolo corpo da atleta vincente e da donna caparbia.

Il mondo dello sport è in lutto per la perdita di un’atleta e donna di grande valore morale. La Sidoti, inoltre, fu anche Assessore allo Sport per il Comune di Gioiosa Marea e aveva anche girato un film sullo sport.

Madre di tre bambini, Annarita – scrive la Federatletica in una nota – ha combattuto come una leonessa per tutto questo tempo, sempre con il sorriso, aggrappata alla vita in nome dei suoi figli, trovando infine anche la forza di raccontare pubblicamente la sua vicenda. Ma non è questo il momento di pensare a tempi e medaglie: questo è il tempo del dolore. Al marito Pietro, ai piccoli Federico, Edoardo e Alberto, ai familiari, va l’abbraccio sentito e la vicinanza di tutta l’atletica italiana. Che piange, riunita e con sincero dolore, per la scomparsa di una campionessa e di una donna a dir poco straordinaria. Ciao, Annarita”.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close