Scafati Costa

La Costa saluta il sogno B ma a testa alta, vince Scafati 73-67

Capo d’Orlando – Si infrange a Scafati il sogno Serie B per l’Irritec Costa d’Orlando, che nella quarta giornata del Girone F della fase finale del torneo di C Nazionale cede 73-67 ai padroni di casa della Cesarano Basket salutando a testa comunque altissima ogni aspirazione di gloria.

Al “PalaMangano” i biancorossi di coach Condello cercano la prima vittoria del raggruppamento per puntare al secondo posto ma sono i locali a partire meglio. Sotto le plance, come sempre, Malachi è ingestibile per i paladini, che fanno fatica a contrastare il lungo campano. Nonostante le difficoltà, la Costa tiene botta e resta a contatto (8-7 al 4′) grazie ad un canestro di Rodriguez. La Cesarano continua però a martellare nel pitturato, Malachi è inarrestabile e il primo periodo pende inevitabilmente dalla parte dei padroni di casa, che chiudono 20-11 il parziale.

Ad inizio secondo quarto i biancorossi hanno un’ottima reazione. Vazzana, Fazio e Dominguez fanno rientrare gli ospiti sul -3 (22-19) ma prima Carrichiello e poi una tripla di Di Lauro ricreano il solco fra le due compagini. Nei minuti finali del primo tempo i paladini non segnano praticamente mai dal campo ma restano aggrappati all’incontro con la difesa e la determinazione di non mollare. Il primo tempo va così in archivio sul 33-27 per i locali.

Ad inizio ripresa Scafati prova a scappare con Esposito, la Costa è però dura a morire e con una bomba di Vazzana continua a tallonare i locali (43-40) come può, cercando di arginare i campani in vernice. Nel momento migliore degli ospiti, gli scafatesi tornano avanti di 9 lunghezze (54-45) con il solito Carrichiello ma la conclusione dalla distanza a bersaglio di Marinello nel finale manda le squadre all’ultimo mini-riposo sul 54-48 Scafati.

Il quarto quarto si apre con Esposito e Forino che fanno male alla difesa biancorossa, regalando il 59-50 ai salernitani. L’attacco della Costa è sovente farraginoso, solo Fazio e in parte Marinello riescono a muovere la retina avversaria, consentendo ai paladini di avere una chance da giocarsi nel finale. Al 38′ Marinello insacca la tripla del nuovo -6 (66-60) e un minuto più tardi la guardia orlandina ritrova la via del canestro dalla lunga distanza che vale addirittura il -4 (69-65). La Costa ci crede ma Carrichiello e Forino chiudono i giochi in favore dei padroni di casa. Scafati vince 73-67 e sale a quota 4 punti in classifica, trascinata dallo straripante Malachi, che fa registrare 20 punti e 17 rimbalzi. A nulla serve l’ottima performance di Fazio, che mette a referto 21 punti conditi da 8 rimbalzi e 7 assist.

Quarto ko consecutivo per l’Irritec Costa d’Orlando in questa fase finale, ma i biancorossi lasciano comunque a testa alta Scafati. Tanti i complimenti ricevuti in queste ultime uscite dai paladini, che purtroppo, un po’ per inesperienza e un po’ per limiti strutturali, escono anche dal “PalaMangano” con un pugno di mosche in mano. Con questa sconfitta la Costa è matematicamente fuori dalla corsa alla Serie B ma restano ancora due gare da disputare col massimo impegno, entrambe a Capo d’Orlando. La stagione degli orlandini è già positiva ma chiudere in bellezza al “PalaValenti” è un obiettivo che questo gruppo vuole e può raggiungere, per continuare a crescere in vista del futuro prossimo.

Cesarano Scafati Basket-Irritec Costa d’Orlando 73-67

Cesarano Scafati Basket: Malachi 20, Carrichiello 13, Esposito 9, Di Napoli 9, Parlato 8, Torre DNP, Di Lauro 5, Bevente DNP, Maisano DNP, Forino 9. Coach: Luigi Iovino.

Irritec Costa d’Orlando: Rodriguez 8, Vazzana 9, Antinori, Fazio 21, Marinello 17, Micale, Sgrò 4, Nici DNP, De Lise, Dominguez 8. Coach: Giuseppe Condello.

Parziali: 20-11; 33-27; 54-48; 73-67.

Arbitri: Daniela Bellamio di Teramo e Francesco Cattani di Cittaducale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close