castrovinci

Castrovinci risponde alla minoranza: “Avete votato anche Voi la delibera del PAES!”

Torrenova –  Non si è fatta attendere la risposta del primo cittadino Salvatore Castrovinci alla nota diffusa ieri dalla minoranza consiliare. Di seguito il testo integrale della risposta del Sindaco.

“Caro Capogruppo Calcò, mi piace ricordarLe che questa amministrazione, in relazione al tema delle energie rinnovabili, non ha mai agito in silenzio, ma ha pubblicizzato l’esistenza  di impianti da fonti rinnovabili con  interviste in tutte le televisioni locali, comunicati stampa in siti internet, social network, profilo Facebook del Comune e Sito del Comune!!!!

I silenzi sono altri e Lei dovrebbe saperne qualcosa.

Leggendo il comunicato a firma del gruppo di minoranza sono rimasto basito e stupefatto, considerato che non mi sarei mai immaginato tanta ipocrisia politica; anche se non mi sorprende il fatto che il gruppo di minoranza, data la disastrosa situazione politica in cui si trova, cerchi di sfruttare questo momento di confusione, generato principalmente dalla disinformazione sulla questione dell’impianto di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, per attuare quella che, più che altro, appare solo una bassa speculazione politica.

E, con rammarico, devo ammettere che Lei non è nuovo a simili gesta, degne di un vero maestro.

Ma, consigliere Calcò, in questo caso, la situazione ha del paradossale; anzi, meglio ancora, del grottesco!

E sa perché? Perché sarebbe bastato saper leggere ed interpretare ciò che è consacrato in documenti ufficiali che Lei, anche quale esperto e brillante operatore del diritto, dovrebbe conoscere.

Mi riferisco, in particolare, ad una specifica espressione di indirizzo politico, votata favorevolmente anche dai componenti del gruppo di minoranza: ossia la delibera di Consiglio Comunale n.01 del 26/01/2015 avente ad oggetto “Patto dei Sindaci-Approvazione Piano di azione per L’energia Sostenibile(Paes) del Comune di Torrenova”.

In particolare, il Paes, ripeto, votato favorevolmente anche dai componenti del gruppo di minoranza, prevedeva e prevede tutta una serie di azioni per ottenere risparmio energetico, produzione di energia rinnovabile,  riduzione delle emissioni di co2 (cfr. pag.53 del Paes) e, attenzione,  tra gli interventi da promuovere e auspicare prevede proprio l’Impianto di cogenerazione a biomassa” alimentato con sansa secca, ramaglie e potature (cfr. pag.61 del Paes).

Fossi in Lei, Capogruppo, fossi in Voi, consiglieri di minoranza, oggi, arrossendo, mi vergognerei per aver contraddetto in maniera così eclatante il voto espresso sull’identica questione solo qualche mese fa e, dunque, smentendo Voi stessi e quello che avevate votato non più di 4 mesi fa.

Eppure, considerato che le delibere esitate favorevolmente dal gruppo di minoranza si possono contare sulle dita di una mano, verrebbe da pensare che, prima di votare, la proposta sia stata vagliata e studiata attentamente dai consiglieri di minoranza!!

In definitiva, questa matassa imbrogliata potrebbe dipanarsi solo provando a riflettere e dedurre per assurdo che:

-a)i tre consiglieri di minoranza,sottoscrittori del comunicato,non si sono resi conto di quello che hanno votato oppure non hanno capito quello che hanno scritto nel comunicato trasmesso in data 13/05/15. Sia nel primo che nel secondo caso, comunque,non opportuno proporsi agli elettori ed accettare il mandato elettorale se non si è nelle condizioni di comprendere ciò che si vota e/o quello che si scrive nei comunicati;
-b)i tre consiglieri di minoranza, sottoscrittori del comunicato che smentisce, criticandolo, ciò che qualche tempo prima avevano votato,pur sapendo di aver espresso voto favorevole su quella tecnologia, adesso scelgono d smentire se stessi pur di cercare di portare avanti una bassa speculazione politica nella speranza che nessuno sappia leggere le delibere di consiglio comunale.

-c) i tre consiglieri di minoranza, con il comunicato del 13/05/15, non saper quale motivo, vogliono ispirarsi al celebre film “dottor Jekyll e Mr.Hyde” dando l’impressione di coloro che litigano con la propria immagine riflessa nello specchio;

-d) oppure, il carismatico capogruppo ha ricevuto degli ordini di “scuderia” che, a suo tempo, avevano imposto il voto favorevole al Paes.

Non so quale sia, alla luce dei fatti, l’interpretazione più giusta e più veritiera dell’operato del gruppo di minoranza.

L’unica cosa certa è che questa amministrazione si è sempre assunta la responsabilità delle proprie azioni ed ha sempre parlato chiaramente con i cittadini di Torrenova, mettendo al primo posto la coerenza e la chiarezza,oltre all’impegno quotidiano e costante.

Infine, in relazione alla “chiamata in causa” del consigliere Bianca Fachile, mi preme far presente che quest’ultima ha, come sempre, agito con onestà e correttezza, provvedendo a convocare la commissione ambiente quando lo richiede il regolamento e non per progetti che non vengono autorizzati dal Comune e, piuttosto, La inviterei,  consigliere Calcò, a nutrire sentimento di profonda gratitudine nei confronti della dott.ssa Fachile, grazie alla quale sono state evitate le vere discariche nel nostro amato Paese.

 

 

 

IL SINDACO

(Dott. Salvatore Castrovinci)

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close