lello&tinturia

Tinturia sabato a Capo d’Orlando, Lello Analfino: «Essere siciliani è un vanto»

Capo d’Orlando – Saranno tra i protagonisti della quarta edizione di “Little Sicily”, la manifestazione che raccoglie le eccellenze siciliane in programma nel weekend dal 15 al 17 maggio 2015 a Capo d’Orlando. Si tratta di Lello Analfino e dei Tinturia, che rappresenteranno l’eccellenza musicale sicula durante l’imminente evento paladino. Sarà proprio la band di Raffadali, infatti, ad intrattenere i presenti sabato sera alle ore 22 in piazza Matteotti, con un concerto atteso e soprattutto gratuito.

In attesa di approdare a Capo d’Orlando, il leader del gruppo agrigentino, Lello Analfino, ha deciso stamane di concedersi ai microfoni di Radio DOC, parlando a ruota libera del progetto “Tinturia” e del rapporto con la nostra terra, la Sicilia. «Abbiamo cominciato a suonare insieme nel 1995 facendo cover – racconta Analfino –, per poi iniziare a lavorare con i nostri pezzi nel 1996, quando dopo vari contest nazionali abbiamo avuto la fortuna di incontrare qualcuno che ha creduto in noi e ha prodotto i nostri primi dischi. Ricordo il periodo in cui facevamo da spalla ad Ambra Angiolini, momenti che tornano alla mente con grande piacere. Poi nel 2000 abbiamo conosciuto Ficarra e Picone. Grazie a Salvo e Valentino sono nate le cose più belle per me e per i Tinturia, come “Cocciu d’Amuri”, una serenata scritta proprio per il loro ultimo film “Andiamo a quel paese”. Da “Abusivi” a “Precario” – continua il frontman dei Tinturia – c’è stata una crescita costante del gruppo. “Precario” è un album più maturo rispetto a quelli passati, inoltre è un disco che è stato internazionalizzato dalle sonorità di Roy Paci, che ha prodotto artisticamente questo lavoro che sta andando alla grande. Sabato saremo a Capo d’Orlando per “Little Sicily”, per parlare e cantare della nostra terra, la Sicilia, che per me è casa, è il posto dove mi sento sicuro, dove posso trovare gente che mi sta attorno, che mi capisce, che capisce il mio lavoro e che mi fa sentire protetto. Essere siciliani è un vanto, il nostro brano “92100” è ormai l’inno della sicilianità, la bandiera di questa terra meravigliosa dalla quale – conclude Lello Analfino – non riesco a staccarmi e che dobbiamo proteggere».

Lello Analfino e i Tinturia si esibiranno in concerto gratuito sabato 16 maggio 2015 alle ore 22 in piazza Matteotti, l’eccellenza musicale siciliana per una sera si trasferisce a Capo d’Orlando.

Per ascoltare l’intervista integrale a Lello Analfino clicca qui.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close