Tiger Sorre

Tiger ai play-out, Due Torri oltre i 50 punti

Capo d’Orlando – Si chiude tra alti e bassi il campionato di Serie D per le compagini messinesi. Nell’ultima giornata del Girone I, il Due Torri espugna il campo dell’Hinterreggio per 1-3 e tocca quota 52 punti in classifica, la Tiger impatta 1-1 contro il Sorrento e approda ai play-out dove affronterà il Noto mentre l’Orlandina chiude la sua peggior stagione di sempre con un’altra goleada subita, questa volta dalla Battipagliese.

Stadio “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando, la partita più importante della trentaquattresima giornata della Serie D “I” è quella tra Tiger e Sorrento, che si giocano tutto in chiave salvezza. 3-5-2 per i “tigrotti” di Angelo Galfano, ringalluzziti dal blitz di Battipaglia, 4-4-2 per i costieri di mister Claudio Pirone, alla ricerca del successo che potrebbe significare salvezza diretta, il tutto con un orecchio rivolto ad Agropoli, dove è impegnato il Noto. Arbitra l’incontro il signor Stefano Gosetto di Schio, assistito dai signori Carotenuto di Monfalcone ed Esposito di Tolmezzo.

L’inizio gara è soporifero. Le squadre si studiano e giocano senza spingere troppo fino al 19’, quando De Cristofaro dai venticinque metri mette i brividi a Lombardo, scheggiando il palo alla sinistra del portiere rossonero. Il primo tempo resta comunque abbastanza deludente, complice anche l’atteggiamento remissivo di un Sorrento irriconoscibile. Nel frattempo, al 30′ Kouadio deve lasciare il campo per infortunio, al suo posto Addamo. Al 37’ Calabrese premia il movimento di Sparacello con un bel filtrante ma il giovane goleador giallonero non è preciso e calcia a lato da buona posizione. Al 47’ Sparacello ricambia il favore e serve Calabrese che in acrobazia non trova di poco la rete. Poco più tardi, ancora Calabrese trova la grande risposta di Lombardo dopo la sua conclusione a giro. Sul successivo corner, Addamo conclude centralmente senza impensierire il portiere ospite. Il primo tempo sembra così andare in archivio ma un intervento a centrocampo di Li Muli al quinto di recupero costa il secondo giallo al centrocampista brolese: Tiger in dieci per tutta la ripresa.

Nella seconda frazione di gioco ci si aspetterebbe un Sorrento diverso, invece sono i padroni di casa a passare in vantaggio proprio al 46’. Lancio lungo per Sparacello che di tacco alza un pallone che la retroguardia campana rinvia malamente. Sul cuoio si avventa Addamo che si coordina alla grande e dal limite spedisce alle spalle di Lombardo, 1-0 Tiger. Il Sorrento subisce il colpo e al 54’ il nervosismo si impossessa di Raimondo, che scalcia Lupo a centrocampo e si becca il cartellino rosso che ristabilisce la parità numerica. I brolesi controllano senza grossi patemi la partita, mentre i sorrentini fanno fatica a proporre azioni offensive degne di nota. Al 62’ ci prova allora Mannino a dare una mano ai rossoneri, perdendo palla al limite dell’area e mettendo a repentaglio il punteggio. Fortunatamente per i locali, Pignatta ed Esposito non ne approfittano e sciupano tutto. Al 72’ un ispirato Addamo lancia il neo entrato Carbonaro a tu per tu con Lombardo ma il controllo dell’ex Nuova Gioiese è impreciso e il Sorrento si salva. Al 78’, come un fulmine a ciel sereno, il pareggio dei campani. Sugli sviluppi di un calcio piazzato, la sfera arriva sulla destra ad un liberissimo Noto che crossa al centro e trova la sfortunata deviazione di Falanca che batte Mannino e porta il match sull’1-1. Nel concitato finale, prima Ferraro da fuori non trova il bersaglio grosso per gli ospiti, poi Saani spara sull’esterno della rete dopo una prepotente discesa personale sulla destra. Il punteggio, però, non cambia più. Al “Micale” è 1-1 tra Tiger e Sorrento, con le compagini che vanno entrambe ai play-out. Il 24 maggio i brolesi sfideranno in trasferta il Noto, i costieri invece ospiteranno nel derby la Battipagliese.

A Villa San Giovanni, intanto, il Due Torri di mister Venuto batte l’Hinterreggio per 1-3 e sfonda il muro dei 50 punti, toccando quota 52 come ciliegina sulla torta di una stagione strepitosa. Sono però i calabresi a segnare per primi con Crisalli al minuto numero 17. Il Due Torri è comunque vivo e nel secondo tempo cambia marcia e carte in tavola. I biancorossi pervengono al pari al 47’ grazie a Cicirello e al 60’ ribaltano addirittura il risultato con una prodezza firmata Provenzano, che con uno splendido tiro a giro da fuori realizza il punto dell’1-2 pirainese. Nel finale, c’è gloria anche per Lima, che mette le olive nel Martini con il gol dell’1-3.

Infine, si conclude mestamente la tremenda stagione dell’Orlandina, già retrocessa in Eccellenza e battuta sonoramente anche dalla Battipagliese. A Barcellona Pozzo di Gotto finisce 0-5 per le “zebrette”, che vanno in gol con Leone (3), Minnucci, Scuotto e che ora si preparano a giocare il play-out contro il Sorrento in trasferta.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close