Porto-di-Milazzo

Al porto arrivano le navi da crociera

MILAZZO – Confermato l’arrivo delle due navi da crociera nel porto di Milazzo tra maggio e giugno. La prima attraccherà a molo Marullo domenica e rimarrà per l’intera giornata. Si tratta della “Albatros” che già in passato ha fatto rotta nella città del Capo e a bordo avrà 800 passeggeri circa. In entrambi i casi i crocieristi saranno in prevalenza americani e tedeschi.

L’Amministrazione comunale ha voluto lanciare un invito a tutti i titolari di attività commerciali a programmare l’apertura dei loro negozi al fine di supportare il servizio di accoglienza ma anche per avere un loro riscontro economico in occasione della presenza di questi vacanzieri. L’altro scalo è previsto invece il 2 giugno e riguarderà la nuovissima nave “Riviera” della compagnia statunitense Oceania Cruises, costruita in Italia dalla Fincantieri e varata appena tre anni addietro, lunga quasi 300 metri, che avrà a bordo circa 1200 passeggeri. La sosta di Milazzo sarà la seconda del programma articolato in 15 giorni che porterà i vacanzieri a toccare oltre a diverse località italiane anche la Grecia, Israele e Malta. Nel porto mamertino l’arrivo è previsto il 2 giugno alle 7 del mattino con partenza alle 17. Un banco di prova importante dunque per la città mamertina in un periodo in cui più di prima è forte la concorrenza degli altri scali del Mediterraneo, alcuni dei quali già consolidati. Occorre dunque offrire risposte concrete soprattutto all’armatore – non è sufficiente la promozione che l’Autorità portuale effettua nelle varie Fiere di settore – mostrando il volto di una città accogliente e pronta a farsi carico di ogni cosa per rendere gradevole la permanenza dell’ospite.

E l’opportunità offerta soprattutto dall’arrivo – il 2 giugno – della “Riviera” è di quelle da non perdere in quanto l’armatore per la prima volta sta “toccando” i porti siciliani e quindi attende i riscontri per poter fare le sue valutazioni sugli scali da inserire nella programmazione futura della sua compagnia per quel che concerne le rotte del Mediterraneo. Milazzo ha dunque una chance che – non ci stancheremo mai di ripeterlo – non poggia solo sull’offerta del proprio patrimonio culturale e naturalistico (comunque importante) quanto sull’impegno di tutti a mostrare al crocierista quella cultura turistica (servizi, disponibilità, entusiasmo) che sono alla base per poter far crescere anche questo segmento turistico. Occorre comprendere insomma che il crocierismo a Milazzo non è un atto dovuto, specie in tempi di grandissima concorrenza come questi.
Considerazioni condivise anche dal sindaco Pino che sottolinea la necessità “del massimo impegno da parte di tutti per presentare la migliore immagine di una città viva ed ospitale, con tutte le carte in regola per conquistare, a poco a poco, il suo spazio anche nel settore crocieristico”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close