Costa seconda fase

Una buona Costa cede sul filo di lana a Valmontone

Capo d’Orlando – Si chiude con una sconfitta, la seconda consecutiva, la trasferta in terra laziale della Irritec Costa d’Orlando, che nel secondo turno del Girone F della fase finale del torneo di C Nazionale cede 72-67 a Valmontone contro i padroni di casa della Virtus.

Con un Dominguez debilitato a causa di problemi fisici, i paladini giocano senza demeritare nonostante una partenza lenta. Dopo 6′ di gara, infatti, i biancorossi si ritrovano sotto 17-9, bombardati dalla distanza da dei padroni di casa molto in palla. Gli ospiti reagiscono e una tripla di Sgrò riporta il punteggio sul 17-15 prima che un mini-break firmato Omoregie Igie-Perna consente ai laziali di chiudere il primo periodo avanti 23-18. La Costa è comunque sul pezzo e a metà secondo quarto riduce le distanze a 3 punti (31-28) grazie a due liberi di Vazzana. Il solito Perna permette ai padroni di casa di accrescere il margine di vantaggio fino al +14 (42-28) ma i paladini non si disuniscono e vanno al riposo sotto di 10, 45-35.

L’inizio del secondo tempo vede dei biancorossi vispi. Il gioco offensivo corale dei ragazzi di Condello riporta a -4 i siciliani (47-43) ma due triple in sequenze di Afeltra e Omoregie Igie ricacciano indietro i coraggiosi orlandini che continuano comunque a lottare. Una conclusione dalla distanza a bersaglio di Sgrò nei secondi finali del terzo parziale conferma il gap di 10 lunghezze tra le due compagini, 58-48 entrando nell’ultimo periodo. Il margine di sicurezza di Valmontone sembra non ridursi nemmeno nel quarto quarto ma, a 5′ dalla fine, la formazione di Capo d’Orlando tira fuori gli artigli e mette seriamente paura ai laziali. I canestri di Fazio e Vazzana catapultano la Costa sul 65-61 con ancora 2’37” sul cronometro. Ancora Vazzana, questa volta da oltre l’arco, riporta le due rivali ad un solo possesso di distanza (70-67) con poco meno di 30″ da giocare. Nonostante i tentativi, i siciliani non riescono a costruire un buon tiro, commettendo infrazione di 24″ e mettendo sostanzialmente fine al match che si chiude 72-67 per la Virtus.

Per l’Irritec Costa d’Orlando qualche rimpianto per la sconfitta maturata ma anche la consapevolezza di appartenere con pieno merito a questa seconda fase. Domenica prossima si torna finalmente a Capo d’Orlando, al “PalaValenti” arriva Scafati ad inaugurare una nuova avventura biancorossa tra le mura amiche.

Virtus Valmontone-Irritec Costa d’Orlando 72-67

Virtus Valmontone: Perna 16, Afeltra 11, Danzi 9, Cecchetti 7, Barucca 5, Baroni 5, Sale, Gentili 7, Casale, Omoregie Igie 12. Coach: Francesco Casadio.

Irritec Costa d’Orlando: Rodriguez 10, Vazzana 16, Fazio 6, Dominguez 15, Marinello 9, Micale DNP, Sgrò 8, De Lise 3, Nici DNP, Antinori. Coach: Giuseppe Condello.

Parziali: 23-18; 45-35; 58-48; 72-67.

Arbitri: Luca Masia di Sassari e Luca Basso di Elmas.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close