commemorazione-costantino-1

Intitolata la nuova caserma dei Carabinieri

La caserma dei Carabinieri di Terme Vigliatore da stamattina è intitolata alla memoria dell’appuntato Orazio Costantino, medaglia d’oro al valor militare ucciso il 27 aprile del 1969 a soli 38 anni. Il militare era impegnato in un’operazione per la cattura del taglieggiatore di un commerciante di vini, quando benne attinto da un colpo di fucile a pallettoni in contrada Fiorilli, a Casteldaccia. Presenti le massime autorità dell’Arma dei Carabinieri, il viceprefetto Natalia Ruggeri, il questore Giuseppe Cucchiara, il presidente della FAI Pippo Scandurra, nonché i sindaci del comprensorio. La scopertura dalla lapide commemorativa è toccata alla vedova dell’appuntato Costantino, Maria Tindara Calabrò. Ad accompagnarla sono stati i figli Carmelo e Antonino. La benedizione è stata officiata da sua Eccellenza l’Arcivescovo di Messina, Calogero La Piana. Durante la cerimonia è stato ricordato anche il brigadiere Luigi Rotella, deceduto venerdì scorso a seguito di un tragico incidente stradale verificatosi a Merì intorno alle 21,30. In coincidenza di questo evento luttuoso, è stato annullato il concerto della fanfara del 12° Battaglione Carabinieri Sicilia. La nuova caserma di Terme Vigliatore, ubicata in via Sotto Chiesa, è stata inaugurata nel 2012 sfruttando l’edificio che ospitava un tempo una scuola elementare.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close