Tiger Due Torri

Pitarresi spedisce la Tiger all’inferno, derby al Due Torri

Capo d’Orlando – Un rigore in pieno recupero di Pitarresi regala al Due Torri il derby con la Tiger Brolo, che vede sempre più vicino lo spettro della retrocessione. Lo 0-1 finale in favore dei biancorossi è frutto di un incontro combattuto e poco spettacolare, in cui sono gli episodi a fare la differenza. Complice questo risultato, a due giornate dalla fine del Girone I di Serie D, i pirainesi cullano ancora qualche sogno proibito, i brolesi invece si ritrovano in terzultima piazza e con l’acqua alla gola. Nel frattempo, trentaduesimo turno di campionato amaro anche per l’Orlandina, che a Barcellona perde 0-8 contro il Sorrento.

Stadio “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando, per la trentaduesima giornata del Girone I di Serie D si gioca Tiger Brolo-Due Torri, sentito derby messinese, che vede spalti gremiti ma non gremitissimi. I gialloneri di mister Angelo Galfano scendono in campo con un solo risultato utile a disposizione in chiave salvezza, la vittoria. Per i biancorossi di mister Antonio Venuto un pomeriggio di gala senza pressioni con l’unico obiettivo di regalare ai propri sostenitori l’ennesima gioia di una stagione entusiasmante. 4-3-3 per la Tiger orfana di Librizzi, 3-5-2 per il Due Torri che rinuncia agli squalificati Gaglio, Duro e Puntoriere. Arbitra il signor Riccardo Turchet della sezione di Pordenone, suoi assistenti i palermitani Cortese e Bruno.

I primi minuti di gioco promettono bene, con la Tiger che va al tiro due volte, prima con Ferrante e poi con Saani. Le conclusioni dei due giocatori brolesi finiscono larghe rispetto alla porta di Ingrassia. Bisogna attendere il 21′ per vedere in avanti anche il Due Torri. Dopo un lancio lungo, Lima si ritrova sui piedi un buon pallone ma, appena poco fuori area, l’ex attaccante dell’Orlandina spara alle stelle. Due minuti più tardi ancora Lima, questa volta ottimamente servito da una sponda aerea di Compagno, si coordina in area di rigore dalla destra e scarica verso Valenti, che si oppone con il corpo al numero 7 biancorosso. La reazione della Tiger è confusa e solo Calabrese al 37′, dopo un errato rinvio di Acquaviva, fa correre un brivido ad Ingrassia, con un bel tiro a giro da fuori neutralizzato a mano aperta dal portiere pirainese. Il primo tempo va così in archivio sullo 0-0, risultato giusto per i valori espressi in campo.

Nel secondo tempo il Due Torri perde un po’ di campo, abbassandosi troppo e lasciando il pallino del gioco alla formazione di Galfano. I “tigrotti”, però, sono spesso evanescenti in avanti, traducendo il possesso palla in sterili tentativi dalla distanza targati Di Senso e Calabrese. Al 74′ un’interessante punizione dal limite di Di Senso termina di poco alta sulla traversa. Qualche istante dopo, lo stesso Di Senso viene espulso dal signor Turchet per doppia ammonizione. In superiorità numerica, gli ospiti cambiano atteggiamento. L’opportunità più ghiotta del match arriva all’82’ ed è infatti di marca biancorossa. Pitarresi inventa, Treppiedi scappa di forza a Perricone e con il sinistro prova a battere da distanza ravvicinata Valenti, che come un gatto coi piedi dice di no al neo entrato centrocampista del Due Torri. Il finale, a dispetto di una partita scialba, è incandescente. Minuto numero 84, il subentrato Schirò raccoglie palla al limite e con il destro fulmina Ingrassia per il possibile vantaggio locale. Possibile, perché il primo assistente dell’arbitro sbandiera un presunto fuorigioco di un attaccante giallonero dinnanzi a Ingrassia. Grandi le proteste tra i brolesi, a farne le spese è l’allenatore Galfano, allontanato dal direttore di gara dopo aver chiesto spiegazioni al riguardo. Per la Tiger le cattive notizie non si fermano qui perché al 95′, dopo un dubbio contatto tra Calabrese e Cicirello, il fischietto friulano assegna un calcio di rigore ai pirainesi. Dagli undici metri si presenta Pitarresi che, con calma olimpica, spedisce il cuoio alle spalle di Valenti, che intuisce ma non tocca: 0-1 Due Torri e Tiger all’inferno. Al 97′ arriva così il triplice fischio che sancisce il successo di misura dei biancorossi.

Con questa vittoria, il Due Torri vola a 48 punti in classifica e sogna ancora un posto nei play-off, nonostante il traguardo sia molto difficile da raggiungere. Per la Tiger una sconfitta pesantissima, che costringe i “tigrotti” a guardare non solo avanti ma anche dietro, vista la risalita del Comprensorio Montalto. Alla formazione di Brolo, ferma a quota 29, serviranno 6 punti nelle prossime due uscite per disputare i play-out fuori casa, 4 potrebbero anche non bastare ad evitare la retrocessione diretta.

Intanto, al “D’Alcontres” di Barcellona Pozzo di Gotto, l’Orlandina di mister Santo Mazzullo già retrocessa si arrende per 0-8 al Sorrento. I gol dei campani sono siglati da Ferraro, Polichetti (2), Esposito (3) e Pignatta (2).

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close