received_10205276033934619

“A Famigghia”, la web series che spopola in rete

Messina – E’ giunta sulla rete una rivoluzionaria novità, a partire dallo scorso 11 Aprile. Una web series intitolata “A Famigghia” è stata realizzata da tre giovani ragazzi siciliani. Un appuntamento settimanale che diventa un vero e proprio film ad episodi, ognuno di breve durata, il tutto ideato e diretto da Angelo Campolo, con la produzione di Giuseppe Ministeri.
Angelo Campolo è un giovane attore con un curriculum artistico molto ricco. Ha collaborato in teatro con registi di un certo calibro, quali Luca Ronconi, Antonio Calenda, Enzo Vetrano e Stefano Randisi. Ha anche recitato in miniserie popolari della tv. Fa parte della direzione di una compagnia teatrale chiamata Daf – Teatro dell’esatta fantasia, presieduta dal collega e amico Giuseppe Ministeri. Attraverso questa, i due, hanno dato i natali alla web series “A famigghia”, sperimentando un terreno nuovo, qual è il mondo della rete, appunto.
Si racconta l’avventura “on the road” di tre giovani ventenni messinesi chiusi in un’angosciante realtà di provincia e figli di una Sicilia vittima di stereotipi e mafia. Decidono di fondare una ditta improvvisata, chiamata “A Famigghia” e sfruttano l’opportunità di poter accogliere i turisti che settimanalmente si apprestano a sbarcare in città. Attraverso la comicità e la simpatia, non a caso sarcasticamente, le varie avventure dei compagni di brigata permettono di potersi addentrare in una riflessione sulla condizione della terra natìa, una Sicilia che sa insegnare anche ad avere un po’ di autoironia sulla propria condizione. Un esperimento, dunque, che porta con sé il segno dell’innovazione e dell’unicità.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close