cartello 01

Traduzione decisamente da rivedere! Da “Chief d’Orlando” a “Sure waters”

Capo d’Orlando – Qualche mese fa avevamo segnalato la mancata traduzione, almeno in inglese, del sito istituzionale dell’assessorato al turismo del Comune www.turismocapodorlando.it. Dopo poco l’assessore Milone ci ha ringraziato per la segnalazione e ha annunciato che avevano risolto traducendo il sito in 6 diverse lingue oltre l’italiano. Apprezziamo l’impegno ma sinceramente il sistema utilizzato per la traduzione del sito andrebbe probabilmente rivisto. Si tratta infatti di una traduzione automatica, stile google translator, che sappiamo spesso non essere molto preciso. Tradurre Capo d’Orlando in Chief d’Orlando ci sembra emblematico.

Ma non è tutto. Sul lungomare Andrea Doria abbiamo trovato un cartello, che vedete nella foto, che la dice lunga sulle capacità linguistiche che vengono adoperate per la traduzione dei testi in italiano. La frase in questione è già scritta male in lingua madre secondo il nostro modesto parere e recita testualmente: “Limite acque interdette alla navigazione non segnalato”. Leggendo le traduzioni sottostanti però il significato sembra proprio diverso. Si legge in inglese “Prohibition does not limit the boat reported”. Lo diciamo subito, in inglese il testo italiano si traduce come segue: “Unmarked boundary where navigation is prohibited”. Quanto invece riportato in inglese nel cartello significa letteralmente “Il divieto non limita l’imbarcazione segnalata”.

Ma non basta. Anche le traduzioni in tedesco e francese sono completamente errate. “Verbot nicht beschränkt das boot gemeldet” che in italiano si traduce alla stessa maniera, errata, del testo in inglese. La traduzione corretta è: “Grenze der Schiffahrt in Gewaessern nicht gemeldet”.

Ma andiamo al francese. “Interdiction ne limite pas du bateau”. In italiano si traduce “Il divieto non limita la barca” che naturalmente non vuol dire nulla. La traduzione corretta è: “Limite navigation interdite pas signalée”.

cartello 02

Immaginate la faccia di turisti tedeschi, inglesi o francesi che leggono questo cartello? Noi si, quindi auspichiamo che vengano modificati tenendo in considerazione i nostri consigli. Ma Capo d’Orlando non è la sola a regalare perle così. In un paese vicino per segnalare “Acque sicure” in inglese è stato esposto il cartello “Sure Waters”… inutile aggiungere altro.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close