Presentazione torneo

Sport e sociale in “Un Calcio ai pregiudizi”

Messina – Si sta svolgendo questa mattina a partire dalle ore 9:00, all’interno della Casa Circondariale di Gazzi, la prima Edizione del trofeo “Un Calcio ai pregiudizi”, un quadrangolare di calcio a sette. Il torneo, presentato ieri presso la Sala Senato dell’Università degli Studi di Messina (nella foto la presentazione), vedrà confrontarsi tre formazioni universitarie, composte da studenti universitari e collaboratori del CUS Unime, e una rappresentativa di ragazzi della Casa Circondariale.

L’evento, promosso dal Rettore dell’Università messinese Pietro Navarra e dal Direttore dell’Istituto Dott. Calogero Tessitore, ha lo scopo di rilanciare lo sport come strumento di valorizzazione di tutela sociale e di inculcare il rispetto reciproco degli avversari che si affrontano, la solidarietà e il sacrificio individuale a vantaggio del risultato collettivo. La manifestazione, lanciata da un’intuizione del Delegato alle attività sportive dell’Ateneo messinese Prof. Daniele Bruschetta, mira a sottolineare lo sport come un importante stimolo per le tematiche legate a una giustizia riparatrice e conciliativa, la quale si può contrapporre ai meccanismi di esclusione in soggetti sottoposti a fenomeni di desocializzazione. Questa rappresenta un’importante opportunità per continuare a parlare della realtà della Casa Circondariale di Messina, spesso rimossa dal pensiero comune. I detenuti con iniziative del genere tornano ad essere protagonisti della vita sociale collettiva e giornalmente sono impegnati in progetti di reinserimento sociale.

Alla fine del torneo saranno consegnati alcuni gadget a tutti i partecipanti e un trofeo alla squadra vincitrice.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close