Costa

Eroica Costa, Patti sbancata 73-78

Patti – Un’eroica Irritec Costa d’Orlando sbanca 73-78 il “PalaSerranò” di Patti nella penultima giornata del Girone I di C Nazionale e conquista così un successo sullo Sport è Cultura padrone di casa che porta le due compagini a dividere in compartecipazione il terzo posto in classifica. In virtù dei confronti diretti, però, Patti mantiene il vantaggio sulla Costa di coach Condello, che dovrà battere Ragusa nell’ultimo turno e sperare nella sconfitta della truppa di coach Sidoti, impegnata a Reggio Calabria contro la Vis.

La partita tra Patti e Costa è davvero emozionante. La gara inizia a basso ritmo, prima che Marinello realizzi dopo un minuto e mezzo il primo canestro della serata. Patti prova a difendere forte ma commette molti falli, mentre la Costa fa male ai padroni di casa, in particolare con un ispirato Vazzana. Mori cerca di trascinare i suoi con un paio di canestri importanti che significano 13-10 Sport è Cultura ma i paladini non ci stanno e con due liberi del solito Vazzana tornano avanti, 13-14 con 2’33’’ ancora da giocare nel primo. Le buone giocate di Fazio e la tripla allo scadere di Sgrò mandano i biancorossi al primo mini-riposo sul 17-25.

Il secondo quarto si apre con un piccolo break di 5-0 in favore dei padroni di casa, che tornano sul 22-25 grazie a Ciman e Jovic. La Costa si affida invece a Dominguez, che martella il canestro pattese e porta gli orlandini sul 24-29 al 13’. Le due squadre non mollano di un centimetro. Dominguez è on fire per gli ospiti ma Bolletta non è da meno per lo Sport è Cultura, 34-35 Costa quando mancano 3’ all’intervallo lungo. Fazio e Bolletta vanno a bersaglio nel finale, il primo tempo va in archivio con le squadre in perfetta parità, 37-37.

Il secondo tempo comincia con un ritardo di una dozzina a causa di problemi tecnici ai tabelloni del “PalaSerranò”. Alla ripresa delle operazioni si segna pochissimo. Dopo 4’ il tabellone recita 41-41 prima che una bomba di Vazzana spezzi nuovamente gli equilibri in campo, 41-44 Costa. Il match si infiamma, qualche fischio controverso accende gli animi in campo ma l’incontro resta equilibratissimo. Bolletta dalla lunga regala il sorpasso a Patti (51-50), immediatamente cancellato dal canestro di Vazzana. Evotti dalla lunetta riporta avanti i padroni di casa, 54-52 all’ultima pausa e gara che si deciderà nell’ultimo periodo.

Ad inizio quarto quarto due canestri in campo aperto di Dominguez restituiscono alla Costa un possesso di vantaggio. Bolletta però non ci sta e con 5 punti in fila ridà a Patti il vantaggio, 59-56 al 33’. Il duello è infuocato. Vazzana da tre porta avanti la Costa, Jovic alle spalle di Rodriguez fa lo stesso per i padroni di casa, ma è ancora Vazzana da sette metri a mandare a bersaglio la tripla che vale il 66-68 Costa a 3’ dalla fine. Con la tensione alle stelle, Fazio mette una bomba da fermo incredibile, replicata poco dopo da Marinello da casa sua: 67-74 Costa a 1’45’’ dalla fine. Un errore su rimessa dei paladini concede una chance ai padroni di casa ma i biancorossi sono eroici e mantengono il vantaggio sul 71-76 a soli 43’’ dalla sirena. Fazio è freddissimo dalla lunetta, Mori non è da meno per i pattesi, 73-78 Costa con soli 13’’ da giocare. I paladini, battuti all’andata di 6 punti, cercano con Marinello i due punti del sorpasso nella differenza canestri che sarebbe la ciliegina sulla torta di una prestazione splendida. Il fade-away del 33 biancorosso non va però a bersaglio e l’incontro si conclude 73-78 per l’Irritec Costa d’Orlando.

La vittoria al “PalaSerranò” di Patti significa aggancio da parte dei paladini nei confronti dei pattesi, che però per un solo punto mantengono il vantaggio nello scontro diretto. Alla Costa servirà quindi un successo domenica 19 aprile al “PalaValenti” di Capo d’Orlando contro Ragusa e una contemporanea sconfitta di Patti a Reggio Calabria per staccare il biglietto per una seconda fase che sarebbe più che meritata.

Sport è Cultura Patti-Irritec Costa d’Orlando 73-78

Sport è Cultura Patti: Evotti 8, Sidoti An. 8, Mori 23, Bolletta 21, Jovic 8, Lumia 2, Gullo, Ciman 3, Ettaro DNP, Sidoti Al.. Coach: Giuseppe Sidoti.

Irritec Costa d’Orlando: Micale DNP, Sgrò 5, De Lise 2, Rodriguez 1, Nici DNP, Vazzana 21, Antinori, Fazio 13, Dominguez 19, Marinello 17. Coach: Giuseppe Condello.

Parziali: 17-25; 37-37; 54-52; 73-78.

Arbitri: Luca Paternicò di Piazza Armerina e Francesco Micino di Cosenza.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close