tribunale messina

Ergastolo per Sebastian Oriti. I dettagli della sentenza

Capri Leone – Ergastolo per omicidio aggravato dalla premeditazione esclusa invece l’aggravante per futili motivi. Condannato inoltre in continuazione con i reati contestati nell’udienza del dicembre 2014 relativi al danneggiamento dello scooter di Andrea Bruno e il porto abusivo di arma da taglio. Pagamento delle spese processuali e mantenimento in carcere. Interdizione legale durante l’esecuzione della pena, pubblicazione del dispositivo di sentenza mediante affissione nel comune di residenza e per una sola volta su un quotidiano provinciale e sul sito del ministero della giustizia. Condannato inoltre al risarcimento dei danni delle parti civili, ovvero per la madre di Andrea Adele Pintabona, danno da liquidarsi in separata sede con una provvisionale immediatamente esecutiva di 80mila euro. Per la zia, Lucia Pintabona con una provvisionale di 20mila euro oltre che il pagamento delle spese di costituzione parte civile. E’ stata ordinata inoltre la trasmissione di copia degli atti al Pubblico Ministero affinché valuti l’opportunità di procedere per i reati di falsa testimonianza e calunnia nei confronti Giuseppe Arcodia Pignarello, Francesco Martina e Alessio Antonuccio. Mentre solo per falsa testimonianza ai genitori ed al fratello di Oriti. La motivazione verrà depositata entro 90 giorni. Questi i dettagli della sentenza pronunciata qualche minuto fa dalla Corte di Assise di Messina. Massima pena, dunque, nel primo grado di giudizio del processo relativo all’omicidio del 24enne Andrea Bruno avvenuto nel febbraio del 2013.

Pacata la reazione dell’imputato presente in aula al momento della lettura della sentenza.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close