SENSORI PARCHEGGIO 02

Come funzionano i sensori di parcheggio?

Capo d’Orlando – Cerchiamo di spiegare come funzioneranno i sensori di parcheggio posizionati da qualche settimana all’interno delle “strisce blu”. Semplice ed efficace e, lo diciamo da subito, sostare senza pagare sarà adesso impossibile.

Ogni parcheggio “blu” è stato numerato. Quando la vostra auto si posizionerà all’interno dello stallo a pagamento il sensore entrerà in funzione. Da quel momento avete 7 minuti di tempo per andare alla macchinetta del pagamento del ticket, inserire il numero di parcheggio occupato e le monete necessarie (0,50 € per mezz’ora). Dimenticate di sostare e non pagare credendo di farla franca. Sui palmari concessi in dotazione ai vigili urbani, nel momento in cui la vostra auto ha occupato lo stallo, verrà segnalata la presenza dell’autovettura al numero di parcheggio indicato. Ma non solo. Fino a quando non pagherete l’auto verrà segnalata sul palmare come “sosta irregolare non pagata” e scattati i sette minuti a disposizione riceverete la visita dei vigili che sapranno benissimo dove e quando avete parcheggiato senza pagare. Ma c’è di più. Anche se avete pagato non pensate di lasciare l’auto in sosta più del dovuto. Si perché ai vigili, nel momento in cui inserirete il numero di parcheggio nell’apposita macchinetta per il ticket, verrà segnalato anche quanto avete pagato e quindi per quanto tempo è prevista la vostra sosta. Se sostate superando l’orario pagato, la vostra auto, sempre sul palmare dei vigili, verrà segnalata e quindi soggetta a contravvenzione.

Tempi duri per chi è riuscito, sino ad oggi, a farla franca.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close