3652_Messina

Interessante giornata di studio sulle novità del Jobs Act

Messina – Tutti in aula per scoprire le ultime novità in materia di lavoro, assunzioni e licenziamenti, un ambito che ha subito grandi trasformazioni con l’emanazione degli ultimi decreti attuativi del Jobs Act. Giovedì 26 marzo i Consulenti del Lavoro del territorio hanno affollato il Palazzo della Provincia di Messina per partecipare a una giornata di studio organizzata da Inaz, società di software e servizi per l’amministrazione del personale e la gestione delle risorse umane che da anni, con la sua storica agenzia della Sicilia Orientale, propone anche apprezzati momenti di formazione.

I partecipanti hanno seguito attentamente il relatore Daniele La Rocca, Consulente del Lavoro e collaboratore del Centro Studi Inaz, che si è concentrato in particolare sulla flessibilità in ingresso. «La nuova disciplina delle assunzioni introdotta dai decreti del Jobs Act è ormai pienamente operativa e porta grandi cambiamenti – spiega La Rocca -. Con gli sgravi contributivi Inps validi 36 mesi si incentivano le assunzioni a tempo indeterminato delle persone che non lavorano da almeno 6 mesi. Inoltre il contratto a tutele crescenti, che si applica solo ai nuovi assunti, prevede per loro che il diritto al reintegro sul posto di lavoro ci sarà solo in caso di licenziamenti per motivi non economici, mentre negli altri casi ci sarà un indennizzo, il cui ammontare cresce con l’anzianità del lavoratori licenziato». Si è quindi parlato dei contratti a termine, delle novità sull’apprendistato, degli ammortizzatori sociali, della nuova ASPI e anche di come gestire le procedure relative a un’altra novità, quella del TFR in busta paga.

L’alto numero di partecipanti e il loro coinvolgimento nella giornata dimostra che le aziende del territorio sono molto attente alle ultime novità in materia giuslavoristica. La speranza di tutti è che il Jobs Act possa avere un reale impatto sulla ripresa, e le imprese siciliane sono pronte a cogliere ogni opportunità. «Tecnologia, innovazione, servizi avanzati per amministrare e gestire le risorse umane sono gli elementi su cui le nostre aziende puntano per stare sul mercato e affrontare di petto la crisi – spiega Daniele Sacco, responsabile dell’agenzia Inaz per la Sicilia Orientale -. Le realtà dei nostri territori hanno tutti gli strumenti per poter cogliere i segnali di ripresa che finalmente si intravedono».

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close