piraino

Acquisto palmari per lettura dei contatori idrici: altro caso di spreco di denaro pubblico?

Piraino – La riorganizzazione del servizio idrico era uno degli obiettivi perseguiti dal programma elettorale premiato dai pirainesi nel 2012, nell’ambito del perfezionamento dei servizi resi al cittadino. La convinzione era quella che per una gestione efficiente dei servizi, bisogna innanzitutto curare nei dettagli l’ordinaria amministrazione. A tal fine, il gruppo consiliare “Semplicemente Piraino”, con una interrogazione inviata al Sindaco e all’Assessore competente, chiede chiarimenti riguardo le modalità di lettura a domicilio dei contatori idrici comunali.

Il gruppo autonomo infatti, neanche un anno fa, aveva caldeggiato la scelta compiuta dalla Giunta Municipale di eseguire questa semplice operazione di routine in maniera più rapida, precisa e trasparente grazie all’ausilio di tre nuovissimi palmari, che avrebbero altresì dovuto limitare le probabilità di errore legate alla successiva trascrizione su carta delle rilevazioni eseguite manualmente. Ciò anche a garanzia dei dipendenti comunali assegnati alla gestione del servizio. E’ dello scorso 8/05/2014,  infatti, la Delibera della Giunta Municipale n. 70 con la quale vengono impegnate le risorse finanziarie necessarie per l’acquisto di n. 3 palmari di ultima generazione per la lettura dei contatori idrici comunali. I tecnologici apparecchi modello BIP1530 – Code D, sono stati successivamente acquistati con affidamento diretto dalla ditta METOR MMS Srl.

Tutto rapido – dicono i consiglieri di Semplicemente Piraino – ritmi da amministrazione “efficiente” che non mancava di consegnarsi i palmari nel mese di Agosto 2014 e di pagare gli stessi alla METOR MMS Srl già a Settembre 2014. Passato l’entusiasmo dello “shopping tecnologico” e passato pure qualche mese di totale immobilismo, la Giunta Municipale pirainese si rende conto di dover “assolvere alla necessità urgente di procedere alla lettura dei contatori idrici” e così, con Delibera n. 27 del 06/03/2015, dispone un’integrazione oraria e salariare , dal 10/03/2015 al 31/03/2015, di n. 3 unità di personale contrattista assegnandolo alla lettura dei contatori idrici.  Lo scopo è quello di “predisporre, nel più breve tempo possibile, il relativo ruolo idrico anno 2014”Mancata programmazione del servizio che graverà – manco a dirlo!! – ancora una volta sulle casse comunali e sui contribuenti pirainesi.  In ogni caso, pronti via…ma dei palmari neanche l’ombra!”

Difatti, in questi giorni, si è avuto modo di constatare che alcuni dei dipendenti attualmente assegnati al servizio, continuano ad effettuare “manualmente” la  lettura dei contatori idrici comunali.

Per questo, con l’interrogazione inviata al protocollo comunale, i consiglieri comunali di “Semplicemente Piraino” Salvatore Cipriano, Nino Miragliotta, Erminia Calabria e Pina Saggio, chiedono di sapere dove sono i palmari acquistati in forza della Delibera di Giunta Municipale n°70 del 08/05/2014 e se sono attualmente utilizzati dal personale assegnato alla lettura dei contatori idrici. Nel caso di mancato impiego, per quali motivi non si è proceduto al loro utilizzo e se gli stessi sono compatibili con il software di gestione tributi attualmente attivo presso l’Ufficio Tributi, di talchè da consentire il caricamento automatico dei dati sul software.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close