mcgee

Una coraggiosa Upea cede a Sassari solo nel finale

Capo d’Orlando – Un finale controverso regala la vittoria casalinga alla Dinamo Sassari, che dopo 40′ intensi ha la meglio su un’ottima Orlandina Basket per 70-68. La bella prova dei ragazzi di Griccioli, che hanno tenuto l’attacco migliore del campionato (86 punti a partita in media) a soli 70 punti realizzati, non è bastata per portare a casa la vittoria, ma può certamente essere un’iniezione di fiducia in vista dello sprint finale della stagione.

Partenza strepitosa dell’Orlandina, che con le triple di Basile e Archie ed una solida difesa vola sul 2-12, costringendo Sacchetti al timeout. Rimonta furiosa dei sardi, che con Dyson trovano il -6, 9-15, ma una tripla di tabella di Henry e una ben costruita di Campbell riportano l’Orlandina sul 9-21. Primo quarto che si chiude comunque con l’Upea in vantaggio 16-23. Prosegue con la stessa intensità la squadra di Griccioli, specialmente in difesa, limitando la Dinamo a soli 19 punti dopo 15′, mettendone a segno 28. Henry trova una tripla (8/11 nel primo tempo di squadra) ma Sassari non è da meno e con due bombe in fila torna a -2. 4-0 immediato firmato dai due vecchietti terribili Basile-Nicevic, che diventa 7-0 con un’altra tripla di Baso: 33-38 Orlandina a fine primo tempo.

Ritorno in campo dagli spogliatoi firmato Dinamo: 5-0 immediato e conseguente pareggio che porta Griccioli a chiamare timeout. Sassari passa in vantaggi un paio di volte ma l’Orlandina è sempre a contatto e trova di nuovo il +3 con una tripla di McGee, poi una serie di ribaltamenti di fronte culmina coi due tiri liberi del pareggio a quota 50 al 29′ ed è cosi che si conclude il terzo periodo.

In avvio di quarto quarto Brooks spezza la parità, l’Orlandina commette una serie di errori e Basile si fa fischiare un tecnico dopo un non-fischio degli arbitri su Hunt sotto canestro. Logan realizza il libero del tecnico e poi in penetrazione sassari trova il +5. Prova di fuga fermata da Archie che segna da tre per il 55-53 e poi Henry con un bellissimo canestro e fallo firma il sorpasso sul 55-56. A 5′ dalla fine Sassari conduce 59-58, ma Henry perde un paio di palle favorendo il contropiede avversario: 63-58 Dinamo a 3′ dalla fine. Henry prova a farsi perdonare con due liberi, Sanders segna un bel canestro in post basso e l’immenso Basile segna da tre per il -2 (65-63). Kadji in penetrazione manda a vuoto la difesa ospite per il +4 e sul ribaltamento di fronte il tiro da tre di Henry non trova il bersaglio. Kadji perde palla e Hunt dopo il pick’n’roll con Henry schiaccia il -2 a 50″ dalla fine, ma Logan, lasciato incolpevolmente solo dalla difesa, punisce i paladini con la tripla del +5 quando mancano 35″. McGee riceve e spara da tre immediatamente per il nuovo -2, Sanders da tre trova solo il tabellone, rimbalzo orlandino che corre dall’altro lato con Sek Henry che prova la tripla della vittoria, subendo un contatto sul braccio da Logan che però non viene rilevato dagli arbitri. Rimessa Orlandina con 3 decimi sul cronomentro ed Archie non trova il tap in della parità. Termina dunque 70-68 per Sassari, nonostante la buonissima prova dei ragazzi di Griccioli.

Ed è proprio il coach a commentare così a fine gara: «Sono soddisfatto, siamo stati bravi, ma purtroppo non è bastato. Abbiamo disputato una buona partita su ambo i lati sbagliando poco. Purtroppo avevamo di fronte una squadra molto forte, contro cui anche quel poco sbagliato può essere fatale. Sassari stasera contro di noi ha totalizzato il minimo di punti in stagione nelle partite in casa, questo ci fa capire che abbiamo difeso bene. Anche in attacco siamo stati lucidi, non abbiamo forzato e abbiamo tenuto mentalmente anche quando abbiamo subito da loro ad inizio terzo quarto. Questa gara ci dà energia e fiducia, potevamo anche vincerla. Non ho davvero nulla da rimproverare ai miei ragazzi, anche il pubblico sardo ha gradito e ci ha applaudito alla fine. È stato fantastico».

Banco di Sardegna Sassari – Upea Capo d’Orlando 70-68 (16-23; 33-38; 50-50)

Sassari: Logan 15, Dyson 16, Kadji 11, Sanders 11, Brooks 6, Formenti 8, Devecchi 3, Sacchetti, Lawal, Chessa, Mbodji, Vanuzzo. All: Sacchetti

Orlandina: Archie 8, Henry 14, McGee 8, Hunt 10, Campbell 8, Basile 14, Nicevic 6, Bianconi, Karavdic ne, Pecile ne, Strati ne. All: Griccioli

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close