patti

Patti espugna Acireale, vincono S. Filippo e Milazzo, sconfitta per l’F.P. Sport

Patti – Buona prova da parte delle messinesi impegnate nella 22a giornata del campionato di Serie C Nazionale. Successi per Patti in trasferta ad Acireale e per San Filippo e Milazzo tra le mura amiche, rispettivamente contro Ragusa e Crotone; sconfitta invece per l’F.P. Sport Messina, in casa contro la capolista Cefalù.

Partiamo dunque dalla vittoria dello Sport è Cultura Patti, vincente ad Acireale dopo un overtime, con il punteggio di 78-84. I pattesi hanno condotto il match per i primi 39′, orima di farsi raggiungere da un canestro di Cusenza allo scadere. Nel tempo supplementare l’esperienza della squadra di coach Sidoti è prevalsa sulla gioventù ragusana ed i canestri di Evotti, Mori e Ciman hanno permesso a Patti di portare a casa l’intera posta. 29 i punti del top scorer Mori, 19 per Evotti, 13 e 9 rimbalzi per Jovic, 11 per Ciman e 10 per Bolletta con 14 rimbalzi. Quarta posizione agguantata per Patti, a -2 dalla Costa d’Orlando per il terzo posto utile per giocarsi i playoff.

Sesto successo stagionale per il Cocuzza Basket, che al Pala SanFilippo batte la Nova Virtus Ragusa col punteggio di 73-62. Un match quasi sempre condotto dai ragazzi di coach Romeo che già alla fine del primo tempo conducevano sul 36-30, diventato 56-50 alla fine del terzo periodo. Nell’ultimo e decisivo quarto i locali ai portano sul +10 al 33′, ma gli ospiti si avvicinano sino al -3 a 3′ dalla fine, poi una bomba di Carpinteri manda i titoli di coda, permettendo al Cocuzza di gestire il finale in tranquillità. Top scorer per San Filippo Laganà con 16 punti e 12 rimbalzi; doppia doppia anche per Luzza con 15 e 13 rimbalzi. Doppia cifra pure per Pandolfi con 15 e Paggi con 14.

Vittoria meritata anche per il MiniBasket Milazzo, che batte a domicilio Crotone per 84-73. Partita dominata dai ragazzi di coach Fiasconaro, che già nel primo tempo conducevano 49-36. Ottima la prova dell’americano Darby, che firma una doppia-doppia da 28 punti e 10 rimbalzi. Buon contributo anche da parte del sempiterno Agostino Li Vecchi, 17 punti, e da Amato, che chiude con 14.

Ennesima sconfitta invece per l’F.P. Sport Messina, che vende comunque cara la pelle contro la capolista Cefalù, uscendo sconfitta di soli 11 punti, 70-81. Ospiti che comunque già nel primo quarto avevano firmato il parziale decisivo con un 5-32 che non lascia intendere niente di buono per i messinesi. Buona risposta comunque nel secondo quarto dai ragazzi di Paladina che firmano un 27-13 che riporta il scarto su binari più accettabili (32-49). Nel secondo tempo gli ospiti si permettono di controllare la gara e portare a casa senza fatica i due punti con cui salgono a quota 36, con 2 di vantaggio sulla Vis Reggio Calabria. 20 punti in losing effort per Cavalieri, 18 per Buono, 13 a testa per Squillaci e Bellomo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close