ficarra

Selezionati i 30 artisti per il bando “I ART” sulla residenza d’artista in Sicilia

Ficarra – Arriveranno in Sicilia da Inghilterra, Germania, Svizzera, Spagna, Austria, Portogallo, dal Kosovo e da tutte le parti d’Italia i 30 vincitori del bando per la Residenza d’Artista (Artist in Residence) in programma in Sicilia, nel mese di aprile, nell’ambito del progetto I ART. Tra i comuni che ospiteranno gli artisti anche Barcellona Pozzo di Gotto, Ficarra, Galati Mamertino.

In prevalenza trentenni e selezionati dalla giuria di esperti che ha setacciato ben 600 domande (tante i candidati al bando scaduto il 6 febbraio scorso), si tratta di 17 artisti italiani e 13 colleghi stranieri (o con doppia nazionalità). La più giovane è italiana e ha 22 anni (sezione foto/video), la più “anziana” è una italo-inglese di 47 (sezione pittura/scultura); alcuni lavorano in coppia. Quattro le macro aree di riferimento (tra parentesi il numero di artisti scelti per ognuna): fotografia e arte audiovisiva e digitale (8), musica e composizioni sonore (7), pittura e scultura (9), arti tattili e design (6) che include arte orafa, tessile e artigianato. Saranno ospiti di 29 comuni siciliani partner del progetto (vedi elenco, Palermo ne ospita 2) nel prossimo mese di aprile per vivere l’esperienza della “Residenza d’artista” e produrranno opere che, ispirate al genius loci e al tesoro di beni materiali e immateriali di cui è ricca la Sicilia, resteranno patrimonio del paese.

Spiega Lucio Tambuzzo, ideatore e direttore generale del progetto I ART: “E’ stata una selezione difficile per il valore dei progetti e dei curricula presentati: abbiamo ricevuto circa 600 domande da artisti di tutte le età e da diverse parti d’Europa e dei paesi delle sponde del Mediterraneo. Vogliamo ringraziare sinceramente tutti coloro che hanno partecipato al bando e incoraggiare i vincitori ad attuare al meglio i loro progetti per la reinterpretazione in chiave contemporanea dell’universo identitario dei rispettivi territori durante la loro permanenza in Sicilia”. La giuria selezionatrice era composta da esperti – esponenti del mondo dell’arte come Sebastiano Riso, Salvatore Russo, Angela Lipomi e Luca Ruzza – e da tecnici: Marina Sajeva (associazione Clac) e Alice Cordaro (associazione I World). 

I 30 artisti selezionati per “Artist in Residence” (tra parentesi età e il Comune assegnato)

Fotografia e arte audiovisiva e digitale

Tatiana Mutilva, Spagna (27, Malfa, Isola di Salina, ME);  Gaetano Crivaro, Italia (32, Barcellona Pozzo di Gotto, ME ); Lisa Wade, USA-Italia (43, Caltabellotta, AG); Alessandro Fonte/Shawnette Poe, Italia/Germania (31, Castelbuono, PA);  Xavier Cunilleras, Spagna (35, Sambuca, AG ); Claudia Molinari/Matteo Pozzi, Italia (33, Palermo); Valentina Arena, Italia (31, Enna); Benedetta Casagrande, Italia (22, Catania); 

Musica e composizioni sonore

Florian Tuercke, Germania (38, Ragusa); Christiano Sossi, Inghilterra (39, Palermo); Robert Mathy, Austria (36, Galati Mamertino, ME); Jimmy Power, Inghilterra (25, Ficarra, ME); Antonino Mainenti, Italia (37, Pozzallo, RG); Andrea Minuti, Italia (26, Isola di Favignana, TP); Alessia Arena, Italia (28, Palazzolo Acreide, SR);

 

Arti visive: pittura e scultura

Serena Laborante, Italia (29, Modica, RG); Anastasija Dubovska, Lettonia (28, Motta Camastra, ME); Marco Dal Bo, Italia (30, Ferla, SR); Inatio Rui, Portogallo (44, Geraci Siculo, PA); Carla Cardinaletti, Italia (44, Favara, AG);  Elena Mistrello, Italia (25, Piazza Armerina, EN); Lucio Bolognesi, Italia (37, Misterbianco, CT); Coquelicot Mafille, Francia (39, Santa Ninfa, TP); Elena Cologni, Italia-Inghilterra (47, Castelvetrano, TP);

 

Arti tattili e design (arte tessile, orafa e artigianato)

Albulena Borovci, Kosovo (27, Petralia Soprana, PA); Sara Ricciardi, Italia (26, Buscemi, SR); Maria Vinolo Berenguel, Spagna (32, Gangi, PA); Anaïs Bloch, Svizzera (29, Calatafimi-Segesta, TP); Giorgio Di Palma, Italia (33, Vizzini, CT); Iodice/Sarracino, Italia (30, Sutera, AG).

 

 

Lista dei Comuni siciliani delle 9 province che ospiteranno il progetto “Artist in Residence”

Barcellona Pozzo di Gotto, Buscemi, Calatafimi-Segesta, Caltabellotta, Castelbuono, Castelvetrano, Catania, Enna, Favara, Favignana, Ferla, Ficarra, Galati Mamertino, Gangi, Geraci Siculo Pozzallo, Malfa, Modica, Misterbianco, Motta Camastra, Palazzolo Acreide, Palermo (2 artisti), Petralia Soprana, Piazza Armerina, Ragusa, Sambuca, Santa Ninfa, Sutera e Vizzini.

 

PROGETTO I ART, notizie

I ART – progetto finanziato con la Linea di Intervento 3.1.3.3. del PO FESR 2007/2013 – nasce come un movimento artistico che, attraverso le forme ibride, innovative e plurali delle arti contemporanee, vuole esplorare e restituire nuovo valore alle identità locali. Ideato e diretto dall’associazione I World, vede capofila il Comune di Catania e coinvolgerà nel corso del 2015, con eventi e manifestazioni dedicate alle arti contemporanee, quasi 100 comuni siciliani di tutte le nove province. Fra i partner associazioni e cooperative culturali della Sicilia orientale e occidentale. I ART prevede: 23 Centri Culturali Polivalenti (CCP); la Rete I ART dell’arte contemporanea siciliana e internazionale; Laboratori formativi (curati da esperti e artisti di caratura internazionale); Itinerari di viaggio nei borghi “rivitalizzati” dall’arte contemporanea; il grande Festival I ART con spettacoli, mostre e rassegne musicali in tutte le province siciliane. Il progetto I ART è stato presentato a Catania dal sindaco Enzo Bianco, dall’Assessore comunale alla Cultura Orazio Licandro, dall’ideatore e direttore generale di I ART, Lucio Tambuzzo, e dal direttore artistico del Festival I ART (eventi Catania) Giovanni Anfuso. Info www.i-art.it.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close